Domenica 24 Gennaio09:44:32
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Prosegue il processo che porterà alla fusione i comuni della Valmarecchia

Attualità Verucchio | 09:32 - 16 Aprile 2015 Prosegue il processo che porterà alla fusione i comuni della Valmarecchia

Dopo l’ordine del giorno approvato dal Comune di Novafeltria che ha invitato il Consiglio e la Giunta a lavorare attorno al progetto di fusione attraverso il confronto con gli altri comuni della Valle del Marecchia, anche il  Comune di Verucchio si appresta ad un Consiglio Comunale aperto sul tema.  Lo ha anticipato il sindaco  Stefania Sabba nell’incontro promosso dal circolo del Partito Democratico di Verucchio che si è tenuto a Villa Verucchio lo scorso 7 aprile nell’ Auditorium del plesso scolastico. Ha introdotto i lavori il segretario Cristian Riccardi, mentre il consigliere regionale E.R Giorgio Pruccoli  ha illustrato agli intervenuti le modalità e i vantaggi delle fusioni di Comuni con esempi pratici in ordine a procedure, contributi statali e regionali, vantaggi e agevolazioni. Pruccoli ha invitato le amministrazioni comunali  a fare presto a far partire il dibattito sul territorio per non perdere i privilegi riservati ai primi. E’ tornato a  ribadire – come aveva fatto nel Convegno di Novafeltria – il concetto che se è importante e difficile operare delle scelte per gli Amministratori, è  altrettanto importante e impegnativo non scegliere. Ha ribadito l’interesse  della  regione Emilia – Romagna e del suo Presidente per le fusioni in Valmarecchia ribadendo ovviamente la totale e piena indipendenza di giudizio e di scelta dei Comuni. E’ intervenuto anche l’avv. Marco Lombardi, come Associazione Terre dei Montefeltro, portando un contributo di conoscenza  in modo particolare in riferimento al tema dei “ Municipi” che sono contemplati  negli statuti e che possono rappresentare una risposta a tutti coloro che  del  mito dell’ identità di luogo o di borgo ne fanno una bandiera. In seguit è intervenuto il sindaco  Stefania Sabba che ha annunciato il Consiglio aperto nelle prossime settimane. Il successivo dibattito, alimentato da legittime quanto prevedibili domande ai relatori e all’ Associazione, è proseguito fino a tarda ora.  Anche il  sindaco di San Leo Mauro Guerra con il vice Leonardo Bindi hanno esternato, in un incontro con l’ Associazione Terre dei Malatesta e dei Montefeltro, l’intenzione di indire un Consiglio Comunale aperto al più presto. Per ora non si fanno ipotesi se non partendo dai dati reali di fusioni possibili, fermo restando il progetto di  “Unavalmarecchia” : saranno le  Amministrazioni a scegliere e saranno i Cittadini a ratificare attraverso il referendum.

< Articolo precedente Articolo successivo >