Giovedý 28 Gennaio00:08:19
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Campionati di nuoto a Riccione, Sabbioni super: oro 100 dorso con record italiano

Sport Riccione | 18:14 - 14 Aprile 2015 Campionati di nuoto a Riccione, Sabbioni super: oro 100 dorso con record italiano

Un Simone Sabbioni straordinario “battezza” i Campionati italiani Assoluti di nuoto iniziati oggi a Riccione vincendo alla grande i 100 dorso. E il riccionese cresciuto nella sezione nuoto della Polisportiva lo fa dominando la gara dal primo all’ultimo metro, passando in 25”88 ai 50 e chiudendo in 53”49, clamoroso nuovo record italiano, migliore del 53”77 (per di più gommato), nuotato da Mirco di Tora nel 2009. Un tempo che lo qualifica ampiamente per i mondiali di Kazan, in Russia, in programma dal 2 al 9 agosto (era richiesto nuotare in 53’70). Una prestazione di assoluto livello internazionale. E’ il 13esimo tempo mai nuotato da un europeo e il migliore nuotato da un atleta del nostro Continente in questo 2015. Alle sue spalle Christopher Ciccarese (54”16) e Niccolò Bonacchi (54”51).



“Sono felicissimo", ha detto subito dopo la gara il 19enne riccionese. "Ringrazio la mia famiglia che mi supporta, il mio tecnico Luca Corsetti, i compagni di squadra. Realizzare un tempo simile era un sogno. Evidentemente a volte si sogni si avverano e lavorare sodo serve”.



Luca Corsetti, il tecnico del Nuoto Riccione che ha sempre allenato Sabbioni e che l’ha fin qui portato al secondo titolo nazionale assoluto in carriera, commenta: “Con questa gara abbiamo centrato tutti gli obiettivi della prima parte della stagione ovvero il titolo italiano, il record nazionale e la qualificazione ai mondiali. Simone ha nuotato come doveva, cioè non ha fatto la gara sugli altri, ma sul tempo. Ora lo posso dire. Abbiamo sempre lavorato per questo: battere oggi il record italiano. Fin dallo scorso settembre. Niente tattica”.



In mattinata Sabbioni aveva vinto la propria batteria nuotando in 54"99, terzo tempo di qualifica dietro a Niccolò Bonacchi (54"40) e a Christopher Ciccarese (54"65). In gara anche Marco Paganelli che è arrivato secondo nella sua batteria dei 50 rana in 29"38 (28esimo assoluto).



Domani scendono in vasca ancora Paganelli, sui 100 rana ed Elisa Celli sui 200 della stessa specialità, nella quale è tra le favorite. Sabbioni affronterà le batterie dei 200 dorso giovedì mattina.


Foto LaPresse, GianMattia D’Alberto

< Articolo precedente Articolo successivo >