Giovedý 28 Maggio15:21:26
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Video: il cinema Fulgor di Rimini verso la rinascita, apertura prevista per marzo 2016

Cultura Rimini | 14:31 - 10 Aprile 2015

Non sarà semplicemente un museo e neanche una sala dove proiettare film, ma un luogo dove si potrà respirare e conoscere a fondo la storia e il patrimonio cinematografico lasciato da Federico Fellini. È previsto per metà aprile il completamento delle operazioni di scavo archeologico della futura Casa del Cinema Fulgor. Gli scavi riguardano circa un quarto della superficie totale, mentre sono già stati realizzati circa i 2/3 dei lavori complessivi. Previsto entro la fine dell'estate il complemento complessivo di tutti i lavori sia nella parte interessata dagli scavi, che nel resto del fabbricato. L'obiettivo è quello di aprire al pubblico nel marzo 2016.

L'intervento di ristrutturazione dell'edificio è iniziato al termine dei lavori di canalizzazione venuti alla fine del 2012. Sin dall'inizio si è riscontrata l'etereogeneità strutturale delle murature portanti esistenti, assoggettate nel tempo a modifiche variazione di consistenza. Una parte importante e delicata nell'esecuzione dei lavori, è stata la realizzazione del vano interrato con tutela archeologica del sito, che ha comportato lo scavo a mano per tutta l'estensione dell'edificio fino alla profondità necessaria realizzare le nuove strutture di fondazione. E' poi iniziato lo scavo archeologico relativo alla zona interrata localizzata nella porzione di fabbricato che da su piazzetta San Martino. Lo scavo è in corso di ultimazione e procede con estrema cura a causa del rinvenimento, al di sotto dei depositi tardo medievali, di una complessa e articolata stratigrafia relativa alla crescita di età romana e tardoantica. I depositi sono riconducibili, secondo la Soprintendenza Archeologica, alle trasformazioni architettoniche di una Domus di vasta estensione che si sviluppa all'interno di un isolato pro spettante sul Decumano Massimo.


Al termine dei lavori saranno disponibili due sale cinematografiche al piano terra che potranno ospitare 158 spettatori la maggiore e 52 la minore, di una galleria con ulteriori 32 posti, mentre nei due piani successivi troveranno spazi i locali della cineteca comunale. Dal sottotetto sarà ricavato un nuovo piano che potrà adattarsi a depositi e magazzini. Lo scenografo Premio Oscar Dante Ferretti ha inventato una sala in stile Los Angeles ispirata alle sale cinematografiche degli anni 30 e 40. Con la Casa del Cinema, si andrà ad intervenire poi sulla riqualificazione di piazzetta San Martino, situata nel retro dello stabile.
Con il Fulgor, il Galli, il Castello e la nuova piazza Malatesta la città di Rimini punta sulla cultura per aumentare il flusso turistico: l’obiettivo del Sindaco è quello di raggiungere le 500mila presenze in più.