Giovedì 23 Settembre22:30:39
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sequestrati 500 articoli a Rimini non conformi alla legge, nei guai 50enne cinese

Cronaca Rimini | 15:38 - 18 Febbraio 2015 Sequestrati 500 articoli a Rimini non conformi alla legge, nei guai 50enne cinese

Tutelare i consumatori dai rischi connessi alla scarsa qualità dei prodotti acquistati, soprattutto in determinati esercizi: questo è stato il fine dell'attività posta in essere dalla Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Rimini e dal personale della Polizia municipale, che si è concentrata soprattutto su aziende produttive e commerciali gestite da cittadini stranieri, prevalentemente di origini cinesi.
In seguito al controllo, nel quale sono stati verificati il rispetto della normativa su immigrazione e sfruttamento della manodopera clandestina, la regolarità fiscale e contributiva, le normative igienico–ambientali, urbanistica e rifiuti, gli agenti hanno sequestrato un ingente quantitativo di prodotti, contraffatti o non conformi alla legge: giocattoli privi di etichettatura, con composizione e materiale elettrico non rispondente alle normative (le etichette non erano in lingua italiana). In totale sono stati circa 500 gli articoli sequestrati.
I poliziotti hanno quindi elevato numerose sanzioni amministrative per diverse migliaia di euro e denunciato una 50enne di origini cinesi per violazione delle disposizioni in materia di sicurezza dei luoghi di lavoro, impianti e dispositivi. L’eventuale tossicità di alcuni prodotti verrà appurata da ulteriori accertamenti.

< Articolo precedente Articolo successivo >