Venerd́ 30 Settembre18:04:49
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Lega Pro: Santarcangelo Spal 0-0, buon punto per i gialloblu

Sport Santarcangelo di Romagna | 17:51 - 24 Gennaio 2015 Calcio Lega Pro: Santarcangelo Spal 0-0, buon punto per i gialloblu

Un punto per smuovere la classifica in chiave salvezza, accolto con sensazioni diverse dalle due formazioni. Il Santarcangelo si rialza dopo la sconfitta di Pisa, mostrando notevoli progressi con l'arrivo di Cuttone sulla panchina: squadra compatta e armonica, con Pedrabissi a fungere da efficace guastatore tra le linee. La Spal rimane nel limbo: due attaccanti efficaci sul piano della manovra, da mani nei capelli quando si tratta di dover inquadrare la porta; manovra intermittente, con lampi e pause, mediani a tratti indiavolati negli inserimenti, ma anche tanti palloni persi. 


Gli equilibri tra Spal e Santarcangelo si spezzano al 20', con la prima occasione della partita: Nava, molto attivo nel primo tempo, crossa al bacio con il destro, pur essendo un mancino. Fioretti tocca da due passi, esaltando i riflessi di Nardi, che per l'occasione sembra il miglior Neuer. Al 31' Di Quinzio a sinistra rientra sul destro e pennella per Fioretti, il colpo di testa scavalca la traversa della porta clementina. Al 35' ancora Di Quinzio si accentra e lancia con il destro sul versante opposto: Fioretti allarga per Nava che crossa. Zigoni è davanti alla porta, ma non trova il tocco vincente. Quello successivo di Gerbaudo lo è, ma in fuorigioco. Dopo una fase a tinte bianco-azzurre, nella ripresa il Santarcangelo prende le misure all'avversario e inizia a proporsi stabilmente in fase offensiva. Le occasioni però latitano: l'unica è al 69' per Obeng, che da buona posizione calcia alto di destro. All'80' la Spal ha l'occasione per dare la svolta al suo campionato: Zigoni si invola in contropiede, ma entrato in area cade a contatto con Traorè. Il rigore e la conseguente espulsione non sarebbero stati uno scandalo, ma l'attaccante figlio d'arte si è dimostrato ben poco incisivo nella sua corsa verso la porta: aumentando i rimpianti per un Varricchio che non c'è più e per un mercato estivo confusionario, avvallato in parte da un allenatore poi spodestato prima dai tifosi, infine dalla dirigenza. In casa Santarcangelo, la cui partita si chiude con un sinistro di Graziani a lato, ci sono invece conferme: con Cuttone la squadra potrà giocarsi fino in fondo le sue chances di salvezza. 






Santarcangelo-Spal 0-0



Santarcangelo: Nardi, Traorè, Rossi, Taugouredeau, Cola, Olivi, Torelli (1' st Obeng), Bisoli, Guidone, Pedrabissi (21' st Graziani), Radoi (12' st Falconieri).

In panchina: Lombardi, Polenghi, Capitanio, Ballardini.

Allenatore: Cuttone.



Spal: Menegatti, Nava (27' Landi), Aldrovandi, Togni, Gasparetto, Cottafava, Gerbaudo (13' st Giani), Gentile, Fioretti (33' st Finotto), Di Quinzio, Zigoni.

In panchina: Albertoni, Bellemo, Silvestri, Veratti.

Allenatore: Semplici.



Arbitro: Mancini di Fermo.

Ammoniti: Guidone, Aldrovandi, Falconieri, Gasparetto, Gentile.

Espulsi: nessuno.

< Articolo precedente Articolo successivo >