Marted́ 04 Ottobre11:17:03
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Capodanno a Riccione: no grandi nomi, ma si 'balla' due giorni. Budget di 70.000 euro

Spettacoli Riccione | 12:53 - 20 Novembre 2014 Capodanno a Riccione: no grandi nomi, ma si 'balla' due giorni. Budget di 70.000 euro

Il capodanno di Riccione si "allunga" fino alla sera del primo gennaio. Saranno infatti due giorni all'insegna del divertimento e dello spettacolo, quelli ideati da Rudy Zerbi e San Marino Performance in collaborazione con il Comune di Riccione. La notte di Capodanno, infatti, si esibiranno in piazzale Ceccarini Andrea e Michele, Leonardo Fiaschi e la sua band e il dj set che farà ballare tutti fino a notte fonda. 

"Dopo l'esperienza di quest'estate assieme", spiega lo stesso Zerbi, "abbiamo pensato fosse giusto accontentare tutti i turisti e cittadini di Riccione proponendo uno spettacolo anche per coloro che non parteciperanno alla festa notturna. Un doppio evento, quindi. perché Riccione non si spegne con la fine della stagione ma è viva tutto l'anno". Per fare questo, il 1 gennaio, dalle 17.30, si tornerà sempre in piazzale Ceccarini con uno spettacolo "volutamente dedicato alle famiglie", spiega Zerbi che, proprio durante la presentazione ha annunciato a tal proposito di essere in attesa del quarto figlio: "nascerà a marzo e la prossima estate debutterà a Riccione, nel frattempo anche gli altri ragazzi, più grandi, sapendo di questo doppio appuntamento mi hanno confermato di voler trascorrere le vacanze qui". Ed è proprio il legame personale di Zerbi alla città che ha convinto l'amministrazione a scegliere questo nuovo format, come spiegano il sindaco Renata Tosi e l'assessore al turismo Claudio Montanari: "non ci interessa comprare spazi pubblicitari o fare eventi fini a se stessi, ma creare esperienze condivise con chi ama Riccione e può trasmettere emozioni al suo pubblico". 

E Zerbi ne è l'esempio, tanto che con la sua telecamera sta già filmando alcune di queste esperienze per condividereple attraverso il web con tutta Italia. Non solo: "è mia intenzione" aggiunge il conduttore, "dare spazio e voce durante gli eventi a una o più associazioni benefiche di Riccione e che lavorano per Riccione, perché la raccolta fondi che ne conseguirà possa aiutare davvero questo territorio e le persone che lo abitano". Una bella iniziativa, che fa il pari con la scelta della location: "piazzale Ceccarini è il cuore cittadino, qui passano tutti e anche i commercianti presenti potranno giovarne...inoltre sul mare - fa autoironia Zerbi -in piazzale Roma, tira un vento che spettinerebbe anche me!"

Il duplice evento, il cui costo si aggira sui 70mila euro per il Comune, avrà infine anche un proprio logo, dal titolo "io c'ero" che verrà utilizzato anche per una serie limitata di t-shirt da regalare ai partecipanti. Un altro modo per "ricordare" ai turisti l'esperienza vissuta a Riccione.



Daniele Bartolucci

< Articolo precedente Articolo successivo >