Giovedě 14 Novembre16:29:08
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini: finestre sigillate in classe, i genitori tengono gli alunni a casa per protesta

Scuola Rimini | 09:25 - 14 Novembre 2014 Rimini: finestre sigillate in classe, i genitori tengono gli alunni a casa per protesta

Finestre fuori uso in una scuola riminese, scatta la protesta di genitori ed alunni. Giovedì mattina gli studenti della scuola  "Fermi" di Viserba hanno manifestato contro una situazione diventata non più gestibile. In sei aule da oltre un mese non è più possibile aprire le finestre e l'aria viziata non è la condizione migliore per convivere in classe. I tempi per la soluzione del problema non sembrano essere brevi e intanto le famiglie non fanno frequentare la scuola ai figli. La mancata aerazione creerebbe un ambiente favorevole allo scambio di batteri. "Nonostante le sollecitazioni, la ditta non ha mai ottemperato agli impegni presi" recita una nota del Comune di Rimini "non presentandosi ai sopralluoghi prefissati con gli uffici comunali e, dunque, non mettendo mano in alcun modo al disservizio creato."

Il Comune, raccogliendo le giuste lamentele delle persone coinvolte,  è intenzionato ad intervenire "il Comune di Rimini, raccogliendo le giuste istanze degli alunni, delle famiglie e del personale scolastico, ha quindi deciso di agire autonomamente con procedura eccezionale e urgente". I lavori non sono semplici "sono infissi particolari" continua la nota del comune "la cui manutenzione deve essere affidata a ditte specializzate. A queste ci si è già rivolti, valutando le migliori soluzioni per risolvere i problemi riscontrati, considerata la specificità degli infissi (sostituzione, modifica delle parti difettose, specifica informazione sul loro corretto utilizzo)." Gli interventi partiranno nei prossimi giorni, avendo già ottenuto anche il via libera dall'Asl.