Venerd́ 30 Settembre18:58:46
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riccione: nasce Tavolo tecnico permanente per semplificare procedure edilizie ed urbanistiche

Attualità Riccione | 13:05 - 07 Novembre 2014 Riccione: nasce Tavolo tecnico permanente per semplificare procedure edilizie ed urbanistiche

L’Amministrazione comunale di Riccione si avvia ad istituire il "Tavolo di coordinamento tecnico per le politiche sul governo del territorio", quale organo tecnico permanente per la consultazione delle associazioni professionali sulle problematiche inerenti l'applicazione, l'aggiornamento e la semplificazione della normativa nazionale e regionale sul governo del territorio.  Al Tavolo tecnico, che sarà istituito senza oneri aggiuntivi per il bilancio comunale, saranno chiamati a partecipare i rappresentanti delle categorie di tecnici professionisti operanti nel campo urbanistico-edilizio (Ingegneri, Architetti, Geologi, Agronomi, Geometri, Avvocati, Periti agrari e Periti industriali). L’iniziativa assume le disposizioni della deliberazione regionale n. 1688 del 15.11.2010 e prevede che il Tavolo Tecnico punti in particolare ad ordinare e semplificare il sistema dei titoli abilitativi urbanistici ed edilizi, dopo le intervenute modifiche del legislatore, sull’attività di edilizia libera e sulla SCIA. “Siamo consapevoli della difficile lettura ed applicazione della normativa vigente in materia di edilizia ed urbanistica, sempre più mutevole ed articolata”, sottolinea il sindaco Renata Tosi, presentando l’iniziativa. “Riteniamo che possa essere di supporto, sia all’attività professionale dei tecnici sia all’attività tecnico/amministrative del  Comune, la costituzione di un organismo partecipativo che risolva, anticipandole con tempestività, eventuali criticità del sistema e di interpretazione delle normative. Tutto questo con il palese obiettivo di sburocratizzare al massimo le procedure”.  Nei prossimi giorni il Dirigente del settore Urbanistica ed Edilizia privata, Daniele Salvatori, che coordinerà il Tavolo Tecnico, incontrerà i rappresentanti degli Ordini e dei Collegi professionali per definire già, con la nomina dei rispettivi referenti,  le fasi propedeutiche alla sua costituzione.

< Articolo precedente Articolo successivo >