Mercoledý 02 Dicembre19:20:27
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

4 Novembre Festa dell'Unità nazionale e delle Forze armate: le celebrazioni a Rimini

Attualità Rimini | 14:41 - 31 Ottobre 2014 4 Novembre Festa dell'Unità nazionale e delle Forze armate: le celebrazioni a Rimini

Inserita nelle commemorazioni per il centenario della Grande guerra, si prepara anche in Emilia Romagna la celebrazione del 4 novembre, il giorno dell'Unità nazionale e la giornata delle Forze armate con cerimonie nelle città della regione.

Programma

A Rimini la cerimonia ufficiale avrà luogo alle ore 9.30 piazza Cavour con il raduno delle autorità, delle Forze Armate, dei rappresentanti delle associazioni combattentistiche e d'Arma e dei cittadini.
Alle ore 9.45 onori al Prefetto della Provincia di Rimini e rassegna dello schieramento in armi, a seguire alza bandiera e deposizione di una corona alla lapide dedicata ai Caduti di tutte le guerre.
Alle ore 10,00 il corteo con deposizione di corone ai monumenti in piazza Tre Martiri, nella Cappella Votiva all'interno del Tempio Malatestiano e in piazza Ferrari cui seguirà la S. Messa celebrativa nella Chiesa di San Francesco Saverio (Suffragio), celebrata da Mons. Agostino Pasquini, Cancelliere Vescovile.
Alle ore 14.30, presso la Caserma Giulio Cesare, visita mostra della mostra "Il Piave mormorò......", esposizione di uniformi, cimeli, documenti storici della Grande Guerra, organizzata dal Comando 2°/121° Reggimento Artiglieria Contraerea “Ravenna” in collaborazione con l'associazione A.R.I.E.S.
In occasione delle celebrazioni del centenario della 1^ Guerra Mondiale la caserma sarà aperta per l'occasione alla cittadinanza dalle ore 10.30 alle ore 17.30.

Sabato 8 novembre 2014

Alle 17, al Palazzo del Podestà – Sala conferenze, piazza Cavour, avverrà la presentazione del volume "La dignità offesa. Memorie di un soldato italiano internato nei lager a Berlino (La Pieve, 2014).
Sarà presente l'autore Umberto Tamburini, Presidente Associazione Nazionale ex militari internati – sezione di Rimini. L'iniziativa è organizzata con la collaborazione dell'Istituto per la Storia della Resistenza e dell'Italia Contemporanea di Rimini.