Venerdý 01 Luglio10:58:21
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riccione: 'se non paghi ti faccio sparare', condannato strozzino siciliano

Attualità Riccione | 17:04 - 23 Ottobre 2014 Riccione: 'se non paghi ti faccio sparare', condannato strozzino siciliano

"Se non paghi mando gli albanesi al bar e ti faccio sparare". Estorsione, usura e minacce le accuse per le quali ieri è stato condannato a 4 anni di reclusione, Salvatore Cassarà, 34 anni siciliano d'origine, che nel dicembre dello scorso anno, dopo aver prestato 4.000 euro al titolare di un bar di Riccione in difficoltà economiche, ne aveva preteso la restituzione di 6.000. Il commerciante, 50enne residente a San Clemente, sempre nel Riminese, in un primo momento aveva cercato di onorare il prestito ricevuto nonostante il tasso usurario conteggiato dalla Procura, del 250%. L'uomo infatti al siciliano aveva versato 4850 euro, ma poi non ce l'aveva più fatta e aveva iniziato a tardare i pagamenti pattuiti. A quel punto era scattate le minacce di morte del siciliano che si era più volte presentato al bar con fare minaccioso. Pretendeva il pagamento di 6.000 euro con versamenti settimanali da 1.500 euro. Strozzato dai debiti, il titolare del bar aveva denunciato tutto ai carabinieri che hanno arrestato il siciliano a gennaio di quest'anno. Ieri, il 34enne, ancora agli arresti domiciliari, è stato condannato a 4 anni di reclusione e a 1.000 euro di multa. Il commerciante si è costituito parte civile con l'avvocato Matteo Paruscio.

< Articolo precedente Articolo successivo >
{* Smart banner Desktop *} {* Mirror Sticky Desktop *} {* Desktop *}