Martedė 24 Novembre01:31:48
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Pretende le dimissioni dell'operaio e gli punta contro un fucile

Cronaca Rimini | 09:23 - 18 Ottobre 2014 Pretende le dimissioni dell'operaio e gli punta contro un fucile

Minacce aggravate dall’uso di arma, violenza privata e stalking: queste le accuse volte da un operaio riminese ai datori di lavori, più in particolare al socio del proprietario della ditta dove lavora, che in un'occasione era arrivato anche a minacciarlo con un fucile. La vittima, riminese, 32enne, dal 2013, quando iniziò ad accusare problemi alla schiena, avrebbe più volte esposto la questione ai superiori, per tentare di lavorare in maggior sicurezza, ma in tutta risposta il socio del datore del lavoro aveva iniziato a vessarlo, a minacciarlo, con pressioni pscicologiche di ogni tipo che il giovane avrebbe anche registrato. Fino all'episodio clou della vicenda, avvenuto giorni fa, quando al cospetto dell'operaio al lavoro, l'uomo si è presentato imbracciando un fucile, per poi riporlo sul tavolo puntato proprio contro il 32enne. Il gesto, evidentemente intimidatorio, è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso, così l'operaio si è rivolto ad un avvocato che ha preparato a sua volta un esposto da presentare in Procura.