Sabato 31 Ottobre14:53:49
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Anche Rimini marcia per il clima

Ambiente Rimini | 09:31 - 22 Settembre 2014 Anche Rimini marcia per il clima

Giovedì 18 settembre si è tenuta la marcia globale per il clima. Milioni di persone in tutto il mondo hanno fornito il loro prezioso contributo ad questa causa cosi delicata ed importante che interessa non solo la società attuale ma anche quella futura. 

Alla richiesta di partecipazione Rimini  ha risposto per l’obiettivo 100% energia pulita e rinnovabile.

Alle 16:30 di giovedì 18 settembre, gli abitanti di Rimini si sono riuniti in piazza Cavour per consegnare l’appello sottoscritto da milioni di cittadini per un futuro verde al 100%..

Domenica 21 settembre si è svolta  un’azione globale che è culminata alle porte di un vertice d’emergenza convocato dai leader di tutto il mondo a New York e presieduto dal Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-Moon. Le autorità hanno discusso di  una soluzione condivisa per contrastare i cambiamenti climatici. Le organizzazioni locali, nazionali ed internazionali della società civile hanno accolto i leader mondiali al loro arrivo a New York con la Marcia Globale per Il Clima, alla quale hanno partecipato centinaia di migliaia di persone.

Nello stesso momento, in oltre 88 paesi sono state  consegnate migliaia di petizioni per chiedere un mondo verde al 100%.

Anche Rimini coinvolta nell'evento dove erano presenti l’assessore all’ambiente Sara Visintin, alla quale è stato consegnato un pannello col numero (globale e locale) dei firmatari della petizione lanciata da Avaaz; momento fondamentale, simbolo della volontà di Rimini a impegnarsi per un futuro più verde e sostenibile.

All’intervento della Visintin, sono seguiti interventi di esperti di cambiamenti climatici ed energie rinnovabili, fra i quali Stefano Parmeggiani e Roberto Ingrosso. 

“Questa Giornata mondiale per il clima si sta trasformando in una mobilitazione di massa in tutto il pianeta per chiedere ai governanti di tutto il mondo di agire con più decisione per fermare i cambiamenti climatici”, ha dichiarato Leonardo, un membro di Avaaz di Rimini.