Sabato 31 Ottobre14:01:44
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Smog, dal 1 ottobre a Rimini scattano limitazioni alla circolazione: le modalità

Ambiente Rimini | 13:19 - 18 Settembre 2014 Smog, dal 1 ottobre a Rimini scattano limitazioni alla circolazione: le modalità

La Giunta Comunale di Rimini ha approvato nella seduta del 16 settembre scorso, così come previsto nell'Accordo di Programma Regionale 2012/2015 per la Gestione della Qualità dell'Aria, le limitazioni alla circolazione che entreranno in vigore per il periodo 1° ottobre 2014 – 6 gennaio 2015, 

Si tratta in sostanza delle stesse limitazioni che furono adottate lo scorso anno e che diventeranno operative nei prossimi giorni con l’adozione di una nuova ordinanza.

In particolare, da mercoledì 1° ottobre entreranno in vigore per il primo periodo (1° ottobre 2014 – 6 gennaio 2015) le seguenti limitazioni alla circolazione:

- dal 1° ottobre 2014 al 06 gennaio 2015, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 18.30 divieto della circolazione stradale dinamica privata dei mezzi più inquinanti (veicoli benzina Euro 0; veicoli diesel Euro 0 ed Euro 1; veicoli diesel Euro 2 non dotati di sistema di riduzione della massa di particolato; ciclomotori e motocicli a due tempi non conformi alla normativa Euro 1);

- dal 1° ottobre 2014 al 30 novembre 2014, nella giornata del giovedì dalle ore 8,30 alle ore 18,30 blocco totale della circolazione dinamica privata (veicoli a benzina Euro 0, Euro 1, Euro 2 ed Euro 3; veicoli diesel Euro 0, Euro 1 ed Euro 2; veicoli diesel Euro 3 non dotati di sistemi di riduzione della massa di particolato; ciclomotori e motocicli Euro 1);

- dal 1° ottobre 2014 al 30 novembre 2014, ogni prima domenica del mese, ovvero nelle giornate del 5 ottobre e 2 novembre, dalle ore 8,30 alle ore 18,30 blocco totale della circolazione dinamica privata (veicoli a benzina Euro 0, Euro 1, Euro 2, Euro 3 ed Euro 4; veicoli diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2, Euro 3 ed Euro 4; ciclomotori e motocicli Euro 1).

Per far fronte alle situazioni più critiche, sono previste inoltre anche alcune misure emergenziali, che scatteranno in caso di superamento del valore limite giornaliero per il PM10 per più giorni consecutivi, come ulteriori limitazioni alla circolazione, riduzione di 1 °C della temperatura negli ambienti riscaldati, divieto di utilizzo di biomasse nei caminetti aperti e potenziamento dei controlli.

Le limitazioni alla circolazione dal lunedì al venerdì riguarderanno tutta la zona urbana a mare della statale 16, mentre il blocco nelle giornate del giovedì e della domenica riguarderanno l'area urbana circoscritta all'interno della seguente delimitazione: Deviatore Marecchia – Statale 16 – Via Settembrini – Via Chiabrera – Ferrovia Ancona/Bologna.

Sarà comunque garantito il transito nelle arterie di collegamento ai parcheggi autorizzati e alle postazioni di bike sharing.

Il testo integrale dell’ordinanza, contenente anche le tipologie di autoveicoli ai quali non si applicano le limitazioni alla circolazione, i veicoli oggetto di deroga, nonché i tratti di strada esclusi dalle limitazioni sarà successivamente pubblicato sui seguenti siti internet: www.comune.rimini.it, www.riminiambiente.it o www.liberiamolaria.it

Per ulteriori informazioni è possibile inoltre telefonare all'Ufficio Relazioni con il Pubblico al numero 0541 704704.

I vostri Commenti

leone - 18 settembre 2014 - 22:18 - Leggi Tutto

La qualita' dell'aria che respiriamo dovrebbe essere controllata tutto l'anno e non solo pochi mesi,infatti questa soluzione cervellottica viene adottata per tutelare gli interessi di soggetti che oltre a non meritarselo non ne hanno bisogno.La legge in questa circostanza viene viene liberamente interpretata,infatti...

Accedi con la tua mail


Primo Commento? Registrati ora!
Accedi con account Social
L'accesso sottintende l'iscrizione alla newsletter. Oppure