Marted́ 27 Luglio14:56:35
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Testimoni di Geova allestiscono mostra sul bullismo, violenza alle donne, depressione e stress

Sociale Cattolica | 21:57 - 13 Agosto 2014 Testimoni di Geova allestiscono mostra sul bullismo, violenza alle donne, depressione e stress

Iniziativa organizzata dall’Associazione Cristiana dei Testimoni di Geova di San Giovanni in Marignano, presso il Palazzo del Turismo in via Mancini a Cattolica, con una mostra interattiva sul tema: “Come la famiglia può affrontare i problemi”. Il percorso affronta  quattro tematiche sociali: violenza sulle donne, bullismo, depressione, stress. Fenomeni quanto mai diffusi che minano sempre più l’unità e la felicità di ogni singolo componente familiare e che toccano da vicino anche realtà locali, come quella romagnola.

Gli ospiti possono visitare la mostra senza bisogno di una guida, percorrendo un significativo itinerario che si snoda attraverso isole interattive con installazioni, pannelli grafici, giochi educativi per bambini e video, anche in lingua dei segni e in braille. Sono, poi, disponibili pubblicazioni che il visitatore può consultare e, se desidera, prenderne una copia gratuita. La mostra, allestita e gestita dai volontari Testimoni di Geova, vuole essere una finestra aperta per sensibilizzare e condividere cause e possibili soluzioni su problemi reali che una famiglia dei nostri giorni potrebbe dover affrontare, mostrando come i principi biblici possono contribuire in maniera pratica alla felicità familiare. Alla fine del percorso il visitatore potrà richiedere, se lo desidera, un corso biblico gratuito personalizzato, compilando la richiesta on-line sul sito ufficiale dei Testimoni di Geova jw.org; un sito tradotto in oltre 400 lingue in HTML e oltre 600 lingue disponibili tra video, riviste in PDF e altre pubblicazioni, con una media di 900 mila visite al giorno.

La mostra rimarrà aperta al pubblico tutti i giorni dalle 10 alle 12.30 e dalle 18 alle 23 fino domenica 17 agosto. Ingresso gratuito.

< Articolo precedente Articolo successivo >