Martedý 27 Luglio05:53:35
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Video: antiabusivismo, nascosti borsoni sotto un telo. Fermati 2 venditori recidivi, 4 espulsi

Cronaca Rimini | 15:39 - 08 Agosto 2014

Blitz antiabusivismo venerdì mattina a Rimini da parte degli agenti della polizia. Gli uomini della Questura, sia in borghese che in uniforme, hanno circondato e controllato un gruppo di 30 abusivi, caduti nella loro rete al Parco Pertini. Una volta identificati sul posto, 15 sono risultati in regola con le norme dei permessi di soggiorno, senza merce al seguito, mentre gli altri 15 sono stati sorpresi con i borsoni pieni di materiale contraffatto. Sono stati portati in questura, dove si è proceduto alla denuncia in stato di libertà di nove di loro, sette per i reati di ricettazione di commercio di merce falsificata. Degli altri due, i famosi "capi trascinatori" Caucciù e il Toscano, già noti alle forze dell'ordine, uno è stato denunciato per inosservanza al foglio di via che gli era stato notificato tre giorni fa, e sospreso ancora a Rimini, mentre all'altro è stato contestato il reato di resistenza, oltraggio e minacce a pubblico ufficiale. Altri quattro saranno riportati al centro di identificazione ed espulsione di Bari. L’operazione ha consentito di porre sotto sequestro prodotti 'taroccati' per un valore totale di circa 18mila euro. Gli abusivi avevano nascosto nei pressi del bagno 105, tra un bar della spiaggia e il bagnino, sotto un telone, altri 10 sacchi. L’intervento pianificato ha richiesto l’impiego di 60 agenti tra Polizia della questura e municipale per impedire che gli abusivi, tutti senegalesi, avessero il tempo di raccogliere la merce e darsi alla fuga.

< Articolo precedente Articolo successivo >