Sabato 31 Luglio15:18:46
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, il futuro dell'arenile: i rappresentanti dei bagnini in Comune per fare il punto

Attualità Rimini | 15:31 - 08 Agosto 2014 Rimini, il futuro dell'arenile: i rappresentanti dei bagnini in Comune per fare il punto

Il sindaco Andrea Gnassi e l’assessore con delega al Demanio, Roberto Biagini, hanno incontrato i rappresentanti di categoria dei gestori di stabilimenti balneari per definire una ‘road map’ che nei prossimi mesi porti a una programmazione amministrativa riguardante la fascia dell’arenile in linea con la pianificazione strategica e lo sviluppo della città di Rimini.

In particolare, il sindaco Gnassi e l’assessore Biagini hanno sottolineato “la necessità di provvedere ai percorsi autorizzativi, atti a ribadire la ricchezza del patrimonio unico per competenza e servizi erogati rappresentato dalla spiaggia, tenendo conto delle scelte nella direzione dell’innovazione e dell’integrazione che dovremo compiere da qui in avanti”.

In buona sostanza, dall’amministrazione comunale è venuta l’indicazione precisa che, a fronte di una situazione amministrativa (che coinvolge più Enti e soggetti) e giuridico/legale particolarmente complessa per tutto ciò che riguarda l’organizzazione dell’arenile, la priorità venga data a partire dal 2015 ai progetti pilota di riqualificazione e gestione della spiaggia, capaci di cogliere al meglio la domanda di ancora maggiore qualità che viene da residenti e turisti. La volontà dell’Amministrazione comunale dunque “non è quella di intervenire con ‘sanatorie’, bensì di premiare coloro che decidono di investire nella riqualificazione coerentemente con il percorso di rinnovamento intrapreso dalla città”.

< Articolo precedente Articolo successivo >
I vostri Commenti

leone - 08 agosto 2014 - 23:42 - Leggi Tutto

Se non erro l'Europa chiede all'Italia di assegnare le zone demaniali con asta pubblica,ora da quel che se ne deduce dalle parole del sindaco questo non avviene,spiace solo che l'eventuale multa verra' pagata dai cittadini ed i bagnini continueranno ad incassare ed a pagare canoni irrisori per le concessioni.Quel...

Accedi con la tua mail


Primo Commento? Registrati ora!
Accedi con account Social
L'accesso sottintende l'iscrizione alla newsletter. Oppure