Luned́ 02 Agosto23:07:59
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Baseball, Rimini sconfitto da San Marino nella prima partita della Finale Europea

Sport Rimini | 07:41 - 08 Agosto 2014 Baseball, Rimini sconfitto da San Marino nella prima partita della Finale Europea

Il Rimini Baseball perde di misura la prima partita della Finale Europea contro la T&A S. Marino per 2-1. Davanti ad una buona cornice di pubblico presente sugli spalti dello Stadio dei Pirati è andata in scena una gara dove le difese hanno avuto decisamente la meglio sui rispettivi attacchi. La svolta decisiva della gara è stata al quarto inning in cui il doppio di Mazzuca e la volata di sacrificio dell’ex Persichina hanno confezionato i due punti che alla fine si sono rivelati determinanti. Rimini ha trovato una buona reazione al settimo segnando il punto che ha accorciato le distanze grazie al doppio di Gomez, ma nella stessa ripresa (basi piene) e nelle due finali gli uomini di Catanoso sciuperanno delle grosse occasioni per poter impattare il match lasciando per ben tre volte il corridore in posizione punto. In pedana per i Pirati ha iniziato la gara Gonzalez (6.0ip 6v 4so 2pgl) autore di una buona prova, dopo di lui è stato impiegato il rilievo mancino Escalona (3.0ip 2v 2bb 3so). Dall’altra parte si è rivelata vincente la coppia di pitcher venezuelani composta da Guerra (7.1ip 6v 3bb 11so 1pgl) e Cubillan (1.2ip 1v 1so) che hanno firmato il primo successo nella serie per la T&A. L’attacco neroarancio ha prodotto 7 valide (2 doppi), il migliore è stato senza dubbio Gomez con tre valide colpite (più l’unico pbc), mentre per i titani molto bene Mazzuca (doppio decisivo) e Ramos con due hit ciascuno per un bottino complessivo di 8 legni colpiti.

Questa sera la serie si trasferirà sul diamante di Serravalle per il secondo atto del derby che i Pirati dovranno per forza vincere se vorranno proseguire le speranze di vittoria finale. Probabile sfida tutta ‘mancina’ sul monte, per Rimini il partente designato sarà Marquez, mentre per la T&A dovrebbe fare il suo esordio l’ultimo arrivato Capra (ex Wichita - Lega Indipendente).

La cronaca

La formazione titana va subito vicina al vantaggio in apertura di gara, il partente riminese Gonzalez dopo aver eliminato Avagnina colpisce Macaluso, lascia al piatto Ramos, ma incassa la valida di Mazzuca che sposta il compagno in terza. Con i corridori agli angoli però il pitcher neroarancio riuscirà a far battere a Persichina una volata al centro preda del guanto di Zileri.

Al secondo inning Rimini sciuperà la più ghiotta occasione di quest’inizio di partita per poter sbloccare il punteggio, Mazzanti realizza la prima valida della serata per i suoi, Chiarini va out al piatto, e il gran doppio di Spinelli a destra porta il compagno in terza. Con entrambi gli uomini in posizione punto ed un solo eliminato però il partente sammarinese Guerra chiuderà alla grande eliminando Gomez in zona di foul e mettendo a segno lo strike-out decisivo su Bertagnon.

Due riprese più avanti la T&A piazza la zampata che risulterà determinante per gli equilibri del match, il veterano Ramos batte valido e il lungo doppio al centro sinistra di Mazzuca lo spinge a punto (0-1), sull’azione il seconda base sammarinese giunge fino sul sacchetto di terza. Nel box si presenta l’ex Persichina che realizza la volata di sacrificio a destra permettendo al compagno di pestare senza problemi il piatto di casa base (0-2), poi la ripresa terminerà con le due comode rimbalzanti in diamante di Reginato e Pantaleoni.

Alla quinta ripresa questa volta è la squadra ospite a non concretizzare una buona opportunità per allungare, Imperiali batte valido ed arriva in seconda su lancio pazzo. Il perfetto bunt di sacrificio di Albanese sposta il compagno di una base, ma il lanciatore dei Pirati Gonzalez resterà freddo e riuscirà a non subire punti eliminando Avagnina e Macaluso.

Arriviamo al settimo inning dove la T&A spreca l’ennesima possibilità di incrementare il divario, dopo aver battuto un doppio al centro l’esterno destro Reginato accusa un problema fisico e sarà costretto ad uscire dal campo (sostituito da Morreale). Durante la pausa sale in pedana il manager riminese Catanoso che opta per l’inserimento del rilievo Escalona al posto di un positivo Gonzalez. Il neo entrato concederà una base ball a Pantaleoni, ma riuscirà a terminare l’attacco completando le due eliminazioni di Albanese ed Avagnina. Al cambio di campo finalmente i padroni di casa reagiscono e rientrano in partita, dopo l’out di Mazzanti, Guerra incassa la valida di Chiarini e manda in base Spinelli. Il gran doppio di Gomez fa segnare a Chiarini il primo punto della serata per Rimini (1-2). Momento importante della gara, Guerra concede la base intenzionale a Bertagnon che riempie tutti i cuscini, ma prima Di Fabio e poi Zileri non riusciranno a produrre il pareggio.

All’ottava ripresa dopo aver scampato un bel pericolo con la T&A che è rimasta anch’essa a basi piene senza segnare alcun punto, i Pirati sprecano altrettanto. Dopo il ‘k’ realizzato su Santora e la base ball concessa a Romero il manager sammarinese Bindi decide che la partita di Guerra è giunta al termine. In pedana sale l’esperto rilievo Cubillan che colpisce Mazzanti, ma non concederà altro eliminando Chiarini e Spinelli.

Giungiamo nella parte finale di questa intensa partita, l’attacco riminese si apre con il singolo di Gomez che poi viene portato in seconda dalla smorzata di sacrificio di Bertagnon. Con l’uomo in posizione punto prima il pinch hitter Babini (subentrato a Di Fabio) poi Zileri saranno le ultime due eliminazioni che sanciranno la vittoria della T&A per 2-1.

Simone Drudi

Ufficio Stampa

Nella foto Pizzioli, Alfonso Gomez

< Articolo precedente Articolo successivo >