Martedì 27 Luglio15:28:21
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Video: Fluxus, 7 anni di festa per le 2000 candeline 'spente' dal Ponte di Tiberio

Eventi Rimini | 15:28 - 18 Giugno 2014

Sette anni di celebrazioni per festeggiare il Bimillenario del Ponte di Tiberio. Un simbolo della città di Rimini, la cui costruzione fu iniziata nel 14 d.C. sotto Augusto e ultimato ed inaugurato sette anni dopo, nel 21 d.C. sotto Tiberio.
Sette anni di eventi che rientrano nel progetto “FLUXUS, Rimini per il Ponte di Tiberio”, condiviso da Piano Strategico Rimini Venture, Assessorato alla Cultura e Assessorato all’Ambiente, che si svilupperà fino al 2021.
«Fluxus» ovvero il fluire, l’incontro e lo scambio di storie, persone e mondi che si incrociano nei vari luoghi della città. «Fluxus 2014/2021- Per il Ponte di Tiberio»  si sviluppa attraverso un costante work in progress che mira a progettare un insieme di eventi, manifestazioni e laboratori che possano progressivamente coinvolgere, nell’arco dei prossimi sette anni, artisti, performer, studiosi, cittadini e turisti riminesi nelle celebrazioni di questo luogo chiave della città. Contestualmente, si svilupperà per stralci il progetto di riqualificazione complessiva dell’area compresa tra il Ponte e il Porto, realizzata dall’amministrazione comunale.
Per inaugurare il settennio di celebrazioni, venerdì 20 giugno, a partire dalle ore 19, si svolgerà una opening night con spettacoli, concerti e performances. L’Opening Night di Fluxus è organizzata in collaborazione con Festival del Mondo Antico, Sagra Malatestiana e con “What if Romagna”, rassegna ideata dalle città della Romagna nell’ambito delle iniziative a sostegno alla candidatura di Ravenna a Capitale europea della Cultura del 2019.
 
Dalle 19 alle 20 “E scartoz ad Tiberio”, ovvero la possibilità di fare un pic nic al parco in collaborazione con alcuni ristoranti convenzionati del Borgo San Giuliano.
Alle 20.45 lettura di “Augustus. Il romanzo dell’imperatore” di John E. Williams con Ivano Marescotti e Giovanni Brizzi. Dalle 21.45 spazio alla musica con il concerto del quartetto Eos.
Dalle 21.15 alle 23.00, con tre repliche, l’Officina Otomops animerà le facciate del Ponte con
audio/video mapping che aiuteranno i riminesi a ripercorrere virtualmente la storia della struttura.
 
“Questa cornice che abbiamo chiamato assieme al piano strategico “Fluxus - Rimini per il Ponte di Tiberio”, segna l’inizio,  l’abbiamo segnato da venerdì 20 giugno,  come il momento ideale nel quale partono 7 anni di manifestazioni e di attenzione e di cura sul tema del Ponte. I 7 anni che furono alla sua origine, il periodo di fondazione, il passaggio ideale che c'è stato dall'impero di Augusto a quello di Tiberio, saranno per noi motivo cronologico di un declinare di manifestazioni, di iniziative che vedono di nuovo il ponte come attenzione principale della città con tutte le potenzialità sia simboliche che logistiche, perché appunto tutto il terreno che c'è attorno, l’invaso e l'ideale possibilità di fare una cucitura e una passeggiata che parta dal Parco Marecchia per collegarsi fino al mare è uno degli obiettivi che l'amministrazione ha” racconta l’assessore alla Cultura Massimo Pulini.
 
Clicca qui per maggiori informazioni su «Fluxus 2014/2021- Per il Ponte di Tiberio»

< Articolo precedente Articolo successivo >