Domenica 01 Agosto09:06:18
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Incertezza sugli ammortizzatori sociali: ma arrivano altri 400 milioni dal governo

Attualità Rimini | 13:04 - 07 Giugno 2014 Incertezza sugli ammortizzatori sociali: ma arrivano altri 400 milioni dal governo

Ritardi di quattro mesi nel pagamento della cassa integrazione e ancora troppa incertezza sull'erogazione degli ammortizzatori sociali nei prossimi mesi del 2014. Una situazione drammatica che interessa 6mila lavoratori nel territorio riminese, e

che ha spinto il deputato PD Emma Petitti a contattare la collega Teresa Bellanova, sottosegretario al Lavoro e politiche sociali, per conoscere da una fonte autorevole quali passi il Governo ha messo in agenda su questo delicato tema.




"La situazione di incertezza e i ritardi nei pagamenti relativi alla cassa integrazione guadagni nelle sue tre forme (ordinaria, straordinaria e in deroga) mi sono stati segnalati da numerosi lavoratori colpiti dalla crisi e sono stati evidenziati più volte

dalle organizzazioni sindacali spiega Petitti -. Alle preoccupazioni per la difficile congiuntura economica che ha colpito anche il nostro territorio si aggiungono i tempi dei pagamenti degli ammortizzatori sociali, che vengono erogati dall'Inps con almeno 4 mesi di ritardo. Una situazione che, pur in presenza di misure attivate dal sistema degli enti locali e da quello bancario, diventa drammatica per chi accede per la prima volta agli ammortizzatori sociali".




In particolare, sottolinea la parlamentare, destano particolare allarme le incertezze riguardo la cassa integrazione in deroga. "Ammonta a 1 milione 300mila ore solo a Rimini per il periodo da gennaio ad aprile di quest'anno. Fuori dai freddi numeri, parliamo di 6 mila persone nel nostro territorio. Il Governo in gennaio ha stanziato quanto previsto dalla legge di stabilità, ma mancano ancora le autorizzazioni per il pagamento. Se per il 2014 sono state rassicuranti le parole del ministro Giuliano Poletti sulle coperture della cassa integrazione ordinaria e straordinaria e anche se è chiaro l'impegno del Governo nel superare i problemi legati alla Cassa integrazione in deroga, restano da parte dei lavoratori domande assillanti sulle autorizzazioni di pagamento per il 2014 per la parte ordinaria e straordinaria e, per la cassa in deroga, la copertura dei primi sei mesi del 2014, ormai trascorsi, e sul resto dell'anno".




Nella sua risposta, assicurando assicuro costante attenzione da parte del governo ai temi sollevati dalla parlamentare riminese, il sottosegretario Bellanova ha informato che è imminente l’emanazione del decreto che individua i criteri per l’accesso agli ammortizzatori in deroga e fissa limiti temporali alla loro fruizione. Per la copertura della cassa integrazione in deroga, oltre al decreto emanato a  gennaio con cui sono stati stanziati 400 milioni, risulta in  via di approvazione un nuovo decreto ministeriale per lo stanziamento di ulteriori 400 milioni di euro. In entrambi i casi le risorse possono essere utilizzate dalle Regioni per coprire anche autorizzazioni relative al 2013.

< Articolo precedente Articolo successivo >