Marted́ 27 Luglio18:14:40
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, rinchiudono in un locale e minacciano il custode dei beni a loro sequestrati

Cronaca Rimini | 16:17 - 04 Giugno 2014 Rimini, rinchiudono in un locale e minacciano il custode dei beni a loro sequestrati

Minacciato e rinchiuso in un locale, con intento intimidatorio. E' quanto accaduto al custode giudiziario incaricato dal Tribunale di Rimini di amministrare i beni sequestrati dalla Finanza a una famiglia, i cui membri sono stati colpiti da misure di prevenzione del nuovo codice antimafia, a causa dei collegamenti con alcuni pregiudicati campani. 
Diversi gli episodi per cui la Procura della Repubblica ha aperto un fascicolo d'indagine, con l'ipotesi di violenza e minacce a pubblico ufficiale. La denuncia, per cui al momento sono state iscritte nel registro degli indagati cinque persone, è stata messa agli atti questa mattina durante l'udienza del Tribunale del Riesame di Rimini che deve decidere sulla sorte dei beni sequestrati dalla Gdf sulla base del codice antimafia. Si tratta di una casa a Monte Colombo, di un'azienda operante nel settore alimentare di Riccione e di cinque del settore turistico alberghiero, costituite per gestire altrettanti hotel a Rimini e Riccione. 

< Articolo precedente Articolo successivo >