Domenica 02 Ottobre06:02:58
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

San Patrignano al Premier Renzi: tuteli i giovani dal pericolo canne

Sociale Coriano | 18:56 - 10 Aprile 2014 San Patrignano al Premier Renzi: tuteli i giovani dal pericolo canne

Il premier Matteo Renzi tenga, sulle politiche sulla droga, "un approccio orientato alla difesa della dignità delle fasce più deboli e abbandonate della nostra società e, in particolare dai giovani, che aspettano risposte concrete di vita e lavoro e non 'canne libere' da questo governo". E' l'appello, rivolto al presidente del consiglio, firmato da San Patrignano ed altre 25 comunità italiane di recupero per la tossicodipendenza. "Chiediamo al Presidente - scrivono - di non sottovalutare la diffusione della cannabis, in particolare tra gli adolescenti, in forte aumento secondo le ultime ricerche disponibili. Siamo convinti, grazie a un'esperienza quarantennale a fianco di giovani distrutti anche da queste sostanze, che il loro 'sdoganamento' anche dal punto legislativo non possa che portare ad un aumento della loro diffusione, come confermano anche ricerche indipendenti". Il fatto che Renzi non abbia affidato la delega sulla droga significa, secondo le 26 comunità, "che il premier voglia mettersi in gioco direttamente, valutando l'importanza di un problema che attraversa la vita e le sofferenze di tante famiglie e di tante persone. Conosciamo la sensibilità del Presidente su questa materia e il suo desiderio di ascoltare sempre l'opinione delle persone, soprattutto di quelle che vivono momenti di grande difficoltà, come la tragica presenza della droga in famiglia, e che spesso non hanno trovato nelle Istituzioni e nella politica l'appoggio necessario e strumenti per affrontare in modo efficace quella che per loro è una tragedia".

< Articolo precedente Articolo successivo >