Sabato 27 Febbraio23:17:32
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio femminile: Virtus Bellaria pareggia a Mestre. Dulbecco dedica goal a Palo Vittori

Sport Bellaria Igea Marina | 10:09 - 01 Aprile 2014 Calcio femminile: Virtus Bellaria pareggia a Mestre. Dulbecco dedica goal a Palo Vittori

Giornata Mestre - Virtus Romagna Bellaria: 2-2
Reti 15’pt Vanin, 25’pt Stefaniello (autogol), 44’pt Baesso, 10’st Dulbecco (rig.)


Mestre Ghion, Baesso, Cerina, Camaran, Malvestio, Biban (30’st Bortolato), Zuanti, Stefaniello (18’st Rossi), Vanin, Ranzolini, Battaiotto. A disp. Pinel, Ferron, Roncato, Bertoldo, Battiva. All Minio.


Virtus Romagna Bellaria Citta, Cuomo, Cannata (1’st Grassi), Baldini, Bizzocchi, Breccia, Dulbecco, D’Ippolito (45’st Fogli), Adejola, Vagnini, Ridolfi. A disp. De Ronzo, Mughetti, Matrone, Marini. All. Maroni.


Arbitro Lazzaroni di Udine Ass Soccio e Mantini di Mestre

Ammoniti: Malvestio.




Una Virtus Romagna Bellaria alla caccia della salvezza ferma sul due a due il Mestre e torna a brillare anche la sua punta di diamante Fulvia Dulbecco, al primo centro in questo campionato. Le venete fanno subito la voce grossa e al quarto d’ora gonfiano il sacco con Vanin che raccoglie palla da calcio di punizione e insacca sul secondo palo. Le romagnole non demordono e al 25’ Stefaniello, nel tentativo di anticipare Cuomo di testa mette fuori causa Ghion e sigla il pareggio. Le bellariesi galvanizzate provano a creare scompiglio con una straripante Dulbecco ma è attenta la difesa locale. Sul tramonto della prima frazione prima Battaiotto, sul filo del fuorigioco, spedisce fuori di poco, poi al 44’ è rapace Baesso a raccoglie la respinta di Citta ed insaccare. Il secondo tempo è ricco di cambi di fronte: al 5’ l’uno biancazzurro è chiamato in causa sul tiro di Zuanti, due minuti dopo la punizione di Vagnini viene deviata in corner. Al 10’ va via Dulbecco che viene atterrata in area. E’ lo stesso attaccante romagnolo a presentarsi dal dischetto e riportare in pari la situazione, al compianto dirigente e amico Stefano “Paio” Vittori dedica questo gol. Nel finale ancora spazio alle ospiti con Dulbecco, Adejola, D’Ippolito e Grassi che di un soffio mancano l’appuntamento con il gol mentre per il Mestre ci provano Battaiotto e Vanin ma senza fortuna. 



Dulbecco: primo gol in campionato con dedica


Lesione del legamento del crociato: così si è aperta la stagione di Fulvia Dulbecco, a causa dell’infortunio rimediato in Coppa contro la Jesina. Un’operazione e tanta fisioterapia, uniti ad una grande forza di volontà hanno permesso al puntero biancazzurro di tornare a calcare il rettangolo verde prima del previsto. Oggi a diversi mesi di distanza la punta di diamante ligure torna a segnare e lo fa contro il Mestre, attualmente seconda in classifica, grazie ad un rigore che prima ha conquistato poi ha messo a segno. “Questo gol lo dedico in primis al mio caro amico Stefano “Paio” Vittori, se ci fosse stato penso sarebbe volato giù dagli spalti ad abbracciarmi. Un pensiero va anche a chi mi è sempre stato accanto, sopportando i miei disagi, le mie frustrazioni, le mie paure dettate dal periodo negativo che stavo vivendo. Ma si sa, gli occhi di chi ti ama sono la migliore medicina dell’anima. Infine lo dedico a me stessa che ho tenuto duro, soffrendo, senza mai mollare, e mi sono rialzata a testa alta, come a dire che tutto ciò che è stato oramai è dietro di me. Ora guardo solo avanti, e davanti c’è una salvezza da ottenere”. A Fulvia Dulbecco e compagne vanno i complimenti e  i migliori auguri per questo finale di campionato.

< Articolo precedente Articolo successivo >