Giovedý 25 Febbraio18:17:10
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ferita con un'ascia denuncia il marito e poi ritratta: nigeriano evita condanna a otto anni

Cronaca Rimini | 09:47 - 30 Marzo 2014 Ferita con un'ascia denuncia il marito e poi ritratta: nigeriano evita condanna a otto anni

Una lite furiosa tra due coniugi nigeriani, 40 anni lui e 34 lei, era finita in tribunale a Rimini: davanti al giudice con l'accusa di tentato omicidio, l'uomo ha evitato la condanna ad otto anni e ha potuto godere della derubricazione dell'accusa in lesioni aggravate e la condanna a un anno di reclusione pena sospesa. Era stata la moglie nel settembre 2011 a recarsi dalla polizia dopo l'ennesima lite e a denunciarlo. Agli agenti aveva raccontato di esser stata picchiata e ferita con un'ascia, tenuta in casa per tagliare la carne. Aveva poi ritrattato confessando che la ferita al capo se l'era procurata cadendo e sbattendo contro un armadio proprio durante la lite. La versione, nonostante la conferma della perizia, non fu però accettata dalla procura che la ritenne "forzata", e l'accusa rimase quella di tentato omicidio.

< Articolo precedente Articolo successivo >