Sabato 06 Marzo11:55:55
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ragazza seduce riminesi su Internet: li fa spogliare, poi li ricatta. L'allarme della postale

Cronaca Rimini | 15:58 - 30 Dicembre 2013 Ragazza seduce riminesi su Internet: li fa spogliare, poi li ricatta. L'allarme della postale

La Polizia Postale di Rimini lancia nuovamente l'allarme sui reati on-line e sui ricatti a sfondo sessuale. Numerose nelle ultime settimane le denunce presentate da cittadini riminesi, caduti nella rete di un'avvenente ragazza, al soldo di un'organizzazione criminale. La ragazza seduce il malcapitato: prima lo contatta su Facebook, poi in chat lo invita ad una videochiamata di Skype, con l'intento di mostrargli il suo corpo nuda. L'internauta viene poi invitato a fare altrettanto e a compiere atti di autoerotismo. Le immagini vengono registrate e a quel punto scatta il ricatto: 500 euro di ricarica sulla postepay, pena la diffusione delle immagini attraverso la rete. Gli indirizzi Ip e le postepay rimandano sempre a paesi esteri, soprattutto dell'Est Europa, in cui è difficile intervenire. Per questo la Postale invita i cittadini riminesi a prestare attenzione a chi, dietro un computer, si propone troppo facilmente per una cyber avventura a luci rosse

< Articolo precedente Articolo successivo >