Venerd́ 26 Febbraio16:24:23
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Valleverde: bancarotta fraudolenta, la Procura apre un fascicolo

Attualità Rimini | 09:06 - 21 Dicembre 2013 Valleverde: bancarotta fraudolenta, la Procura apre un fascicolo

Mentre i dipendenti della Valleverde scendono in piazza per manifestare il loro disagio lavorativo e chiedere la tutela della loro posizione, la Procura di Rimini ha aperto un fascicolo per bancarotta fraudolenta, ipotesi di reato che arriva dopo un anno dal fallimento e che vede iscritto tra gli indagati anche il patron Armando Arcangeli.
Solo due anni fa la speranza di un salvataggio con un'operazione apparentemente "chiara": la vecchia Valleverde spa era stata ceduta ad una cordata di imprenditori bresciani. La richiesta di concordato era stata presentata dalla nuova gestione e accettata nel 2011 dal Tribunale: con questa l’ex-proprietario del gruppo Armando Arcangeli si era impegnato a ripianare i debiti (46 milioni di euro circa) attraverso i soldi dell’affitto pagato dalla nuova gestione.
Canone di fatto mai riscosso dalla vecchia società che evidentemente non aveva potuto saldare i debiti con i creditori, pertanto la Procura ne aveva dichiarato il fallimento. L'apertura del fascicolo arriva alla luce delle anomalie sulla cessione, che avrebbe dovuto portare nelle casse della vecchia gestione il denaro per risanare i debiti, ma che l'ha portata all'ennesimo guaio giudiziario.

< Articolo precedente Articolo successivo >