Mercoledý 22 Gennaio14:48:20
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Bellaria, via l'eternit dal tetto della Scuola Pascoli: 52.000 euro per un nuovo tetto

Scuola Bellaria Igea Marina | 14:59 - 18 Dicembre 2013 Bellaria, via l'eternit dal tetto della Scuola Pascoli: 52.000 euro per un nuovo tetto

Cominciano in questi giorni i lavori per la sostituzione del tetto, di vecchia concezione e realizzato con pannelli in eternit, della Scuola primaria Pascoli: un’intervento da oltre 52.000 euro, frutto di un investimento comunale unito a contributi sovracomunali.

“Si tratta di pannelli incapsulati, quindi non alla base di rischi particolari e immediati, ma abbiamo voluto con forza terminare l’opera di bonifica rispetto a questo materiale, avviata sin dall’inizio del nostro mandato con l’intervento presso la “Panzini”, il cui tetto ora ospita pannelli fotovoltaici”, spiega l’Assessore alla Scuola Filippo Giorgetti.

“Abbiamo scelto di avviare i lavori in questo momento per poter approfittare della sosta natalizia e consegnare alla scuola un nuovo tetto già nel mese di gennaio: quello che verrà collocato sarà anche maggiormente performante sul piano termico, con conseguenti benefici in termini di risparmio energetico. Un plauso all’Ufficio Unità di progetto del Comune”, sottolinea l’Assessore, “istituito da questa amministrazione e capace ancora una volta di andare a carpire fondi preziosi con cui dare seguito alla grande attenzione messa in campo in questi anni in tema di edilizia scolastica, con numerosi interventi accumunati dalla volontà di migliorare la sicurezza e il comfort dei nostri ragazzi, ma anche da uno sguardo rivolto alla tutela dell’ambiente.”

“Un’altra bella notizia per la scuola Pascoli”, continua e conclude Giorgetti, “è l’inaugurazione, alla presenza del dirigente scolastico Carmelo Vita, in programma sabato, quando sarà collocata in uno spazio comune della struttura, a beneficio quindi di tutte le classi, una nuova lavagna interattiva multimediale, acquistata grazie all’impegno dei genitori coinvolti nelle attività dell’Associazione Librolando, con un piccolo contributo del Comune di Bellaria Igea Marina.”