Luned́ 08 Marzo11:39:37
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Due offerte per il Pepenero. C'è anche ex candidato Pdl attivo nel commercio di film porno

Attualità Rimini | 17:25 - 16 Dicembre 2013 Due offerte per il Pepenero. C'è anche ex candidato Pdl attivo nel commercio di film porno

Due offerte sono state presentate in Tribunale a Rimini per la gestione del night club Pepenero di Riccione, affidato a un curatore giudiziale da quando era finito sotto sequestro nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di Finanza per estorsione ed usura. La prima asta da 280.000 euro era andata deserta, oggi invece, con un importo base da 140.000 euro, sono state due le offerte presentate. Un'offerta fa capo alla Fined SpA di Modena, società di investimenti nel settore alberghiero che ha presentato un assegno circolare da 140mila euro, l'altra è della "Service et Qualité di Andrea Verde", che ha messo sul piatto 160mila euro. Il Tribunale si è riservato la decisione. Andrea Verde, che al momento è il maggiore offerente, è un ex candidato Pdl per gli italiani all'estero. Dal '93 vive in Francia, con una laurea alla Bocconi di Milano, ha gestito una società di commercializzazione di film per adulti e si dice ancora attivo in politica con i Radicali. A fine mese andrà all'asta giudiziaria 'La Perla', un altro night di Riccione, sequestrato dai carabinieri nell'ambito dell'operazione 'Mirror'. La base d'asta per 'La Perla' è di 100 mila euro.

< Articolo precedente Articolo successivo >