Marted́ 28 Gennaio18:29:57
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il mondo di Leonardo: la mostra sammarinese con 6 visitatori d'eccezione

Cultura Repubblica San Marino | 13:16 - 12 Dicembre 2013 Il mondo di Leonardo: la mostra sammarinese con 6 visitatori d'eccezione

La cerimonia per l’accreditamento diplomatico alla Repubblica di San Marino di sei Ambasciatori provenienti da tutto il mondo - svolta il 12 dicembre a Palazzo Pubblico - è stata l’occasione  per il Convention & Visitors Bureau di ospitare l’illustre delegazione al Centro Congressi Kursaal. S.E. Artis Bērtulis Ambasciatore della Repubblica di Lettonia, S.E. Vanessa Frazier Ambasciatore di Malta, S.E. Sargis Ghazaryan Ambasciatore della Repubblica di Armenia, S.E. Bae Jae-hyun Ambasciatore della Repubblica di Corea, S.E. Peter McGovern Ambasciatore del Canada, S.E. Li Ruiyu e il loro entourage, accompagnati dalla Segreteria di Stato per gli Affari Esteri, hanno visitato la mostra “Il Mondo di Leonardo” con una guida d’eccezione, il curatore Mario Taddei del Centro Studi Leonardo3.


La Repubblica di San Marino sino al 16 Marzo 2014 ospita infatti una delle mostre di maggior successo prodotte in Italia negli ultimi anni, “Il Mondo di Leonardo”, concepita e organizzata dal Centro Studi Leonardo3 (L3) di Milano, con l’organizzazione di Convention & Visitors Bureau della Repubblica di San Marino. Una delle più importanti mostre interattive e multidisciplinari dedicate all’inventore, oltre che all’artista, frutto di ricerche approfondite sulla sua attività d’ingegnere passando attraverso i suoi scritti, i suoi progetti, i suoi studi sulle macchine, le sue metodologie di lavoro. Oltre alle ricostruzioni interattive in 3D, anche alcune riproduzioni fisiche delle macchine, molti inedite e mai ricostruite dopo Leonardo, tutte realizzate nel rigoroso rispetto del progetto originale, così come si ritrova nelle migliaia di pagine, appunti e disegni contenuti nei più importanti manoscritti arrivati fino ai nostri giorni, in particolare il Manoscritto B, il Codice del Volo e il Codice Atlantico. Oltre ai materiali inediti che attribuiscono ulteriore valore alla mostra, originale anche il modello espositivo adottato, che coinvolge cinque differenti location nell’intenzione di costituire un percorso che si fonda al meglio con il territorio che ospita la mostra: nella sede principale, il Centro Congressi Kursaal, “Le macchine, i codici e l’arte”, ovvero tutto il cuore della mostra. All’interno del Palazzo Pubblico, invece, trova spazio espositivo “Il leone meccanico”, la ricostruzione dell’automa, andato perduto, che fu costruito da Leonardo per il Re di Francia. E ancora, presso la Prima Torre “Il volo e la pittura”, Leonardo e il Codice del volo, mentre “La balestra” è protagonista assoluta nella Seconda Torre. 

Nel Museo di Stato sono collocati il celebre “Autoritratto di Leonardo” (presentato con esclusiva in tecnologia Hyper View) e il presunto “Autoritratto giovanile".