Lunedý 01 Marzo20:30:12
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Bellaria. Giorgio Albertazzi incontra Italo Calvino e le 'Lezioni americane'

Spettacoli Bellaria Igea Marina | 11:26 - 02 Dicembre 2013 Bellaria. Giorgio Albertazzi incontra Italo Calvino e le 'Lezioni americane'

Lezioni americane è un ciclo di sei lezioni scritte da Italo Calvino per l’Università di Harvard nel 1985, mai avvenuto a causa della morte dello scrittore e pubblicato postumo nel 1988. Sono sei proposte per il prossimo millennio: leggerezza, rapidità, esattezza, visibilità, molteplicità, coerenza (incompiuta). Il maestro Giorgio Albertazzi porta splendidamente in scena al Teatro Astra la lezione sulla leggerezza e ci riesce su un palcoscenico che mostra pochi, essenziali elementi: una scrivania ingombra di libri, una macchina da scrivere, quadri accatastati con visi trasparenti, occhi sfuggenti, figure inafferrabili come la leggerezza. Una giovane violoncellista commenta con il suo strumento momenti del racconto, immagini sono proiettate sul fondale. Albertazzi diventa Calvino in un dialogo tra letteratura, teatro, video e musica. L'appuntamento è per mercoledì 11 novembre ore 21.15 al teatro Astra.

A introdurre lo spettacolo all'Astra, venerdì 6 dicembre, un appuntamento nella Biblioteca Panzini, La fantasia è un posto dove ci piove dentro, con Davide Brullo (giornalista, poeta, scrittore) e Dany Greggio (attore, cantautore): c’è un verso di Dante nel Purgatorio (XVII, 25) che dice “Poi piovve dentro a l’alta fantasia”. La mia conferenza di stasera partirà da questa constatazione: la fantasia è un posto dove ci piove dentro. Davide Brullo esplora le Lezioni americane, lette da Dany Greggio, e alle sei lezioni che Calvino non avrebbe mai scritto né approvato, ne aggiunge una, la settima: autenticità. 

< Articolo precedente Articolo successivo >