Mercoled 23 Ottobre11:21:51
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il capodanno più lungo del mondo: Mengoni, Imany, Massimo Ranieri. E tanti omaggi a Fellini

ASCOLTA L'AUDIO
Spettacoli Rimini | 13:03 - 30 Novembre 2013 Il capodanno più lungo del mondo: Mengoni, Imany, Massimo Ranieri. E tanti omaggi a Fellini

Non solo Mengoni. Il talentuoso cantante romano sarà la star del capodanno più lungo del mondo, ma a Rimini saranno numerosi gli appuntamenti, musicali e non solo. 

La musica e la tradizione

Dal 1° dicembre 2013 fino al 6 gennaio 2014, il capodanno più lungo del mondo conterà oltre 150 appuntamenti. Ogni angolo di Rimini si trasforma in un inedito palcoscenico a cielo aperto per un mese di musica, spettacoli, suggestioni felliniane e grandi concerti che spazieranno in tutti i generi musicali: i cori natalizi della tradizione, le contaminazioni contemporanee, gli evergreen, le note del jazz, la musica folk e i suoni elettronici, l’hip hop. Dalla voce afro soul di Imany, rivelazione musicale dell’anno (in concerto al teatro Novelli l’11 dicembre) che presenta per la prima volta in Italia il suo disco d’esordio, allo spettacolo con Massimo Ranieri che presenta Viviani Varietà (13, 14 e 15 dicembre al teatro Novelli). Dai grandi presepi di sabbia sulla spiaggia di Marina Centro e Torre Pedrera, all’Ice village per pattinare sul ghiaccio in riva al mare. Dalle iniziative natalizie e felliniane dei borghi storici, all’innovativo lab store Matrioska (7 e 8 dicembre) che per la prima volta, nella suggestiva cornice del Castello malatestiano di Rimini, grazie alla creatività di artisti emergenti metterà in scena uno spazio di ricerca con oggetti unici realizzati a mano, affiancando all’esposizione la dinamicità dell’arte a 360 gradi, reinterpretando lo spazio con un allestimento ad hoc. E ancora gli appuntamenti di Lingue di confine, con il dialetto protagonista in alcuni luoghi della città dalle letture di poesie davanti al Mercato coperto (6 e 13 dicembre) agli spettacoli alla Domus del Chirurgo (21,29 e 30 dicembre).



Il capodanno incrocia il Fellinianno

Evento nell’evento: quest’anno il cartellone di capodanno si incrocerà con il Fellinianno, l’anno di iniziative speciali dedicate alle celebrazioni del Maestro riminese, di cui nel 2013 ricorrono il ventesimo anniversario della scomparsa e i decennali de I vitelloni (60 anni), di 8 e ½ (50 anni), di Amarcord (40 anni) e di E la nave va (30 anni). Visto il successo di pubblico, sarà prolungata fino al 20 gennaio al Teatro Galli la mostra ‘Fellini all’opera’, visioni e sogni di ispirazione felliniana. All’interno di questa sorta di grande lanterna magica, interpreti e artisti dell’immagine, del suono e della parola riscrivono e reinventano foto, libri, costumi, filmati del Maestro in una fantasmagoria di azioni e interventi. E nella notte più lunga di un lungo anno felliniano, il teatro Galli ospiterà ‘One Shot/effetto doppler 31.12.2013’ un happening di suono e clima site specific curato da Nico Note appositamente per la mostra ‘Fellini all’opera’.

Sempre il 31 dicembre le luci del cinema Fulgor si riaccenderanno ancora una volta e, tra le quinte in ristrutturazione, riprenderanno vita i protagonisti indimenticabili dei capolavori di Federico Fellini. Un cantiere eccezionalmente aperto, le cui scenografie si trasformeranno magicamente nel palcoscenico del sogno felliniano.

Anche la Cineteca aspetterà la mezzanotte del 31 dicembre con un film in prima visione per poi spingersi fino alle ultime ore della notte con una programmazione speciale.

Apertura straordinaria per San Silvestro al Palazzo del Podestà con la mostra “I disegni di Federico Fellini dal Libro dei sogni”.

Uno, 100, mille capodanni il 31 dicembre

La notte di Capodanno prosegue con i ‘capodanni diffusi’ nel centro storico. Una ideale ‘Street New Year’ congiungerà Marina Centro al centro cittadino invadendo con le sue note teatri, piazze, strade, borghi e i cantieri della città. La nuova ala moderna del Museo della Città (ex ospedale) grazie a Dream Floor - il club onirico il 27, 28, 29 e 31 dicembre si trasformerà in una grande Dancefloor, uno spazio fisico e al contempo simbolico identificativo del rito collettivo che da decenni caratterizza la Riviera, il ballo.

A pochi passi, nel Museo della città, dalle 21,30 all’una del primo gennaio, la magia del capodanno incontra l’arte e il passato, con un quintetto tutto al femminile che diffonderà le sue note fra le sale espositive, compresa la Domus del chirurgo a sua volta eccezionalmente aperta fino all’una di notte. Apertura straordinaria fino all’una di notte anche alla Far di piazza Cavour. Nel complesso degli Agostiniani (Teatro degli Atti e Sala Pamphili) il 31 dicembre andrà in scena La Noche del Barrio: calypso, milonga, bossanova, swing e musica latina si incontrano dalle ore 22 fino a notte fonda per far ballare e scatenare il pubblico. Sempre in centro storico, allo Spazio Duomo, andrà in scena ‘La voce rock della luna’, una miscela di arte e cultura in un contest di ballo e musica dal vivo.  L’intera Piazza Cavour sarà infine teatro di un dj set avvolto da un inedito Visual Mapping con atmosfere rivolte a Fellini, pronto a far risplendere e a marcare ogni spazio architettonico di suggestioni e pensieri creati appositamente per l’evento.

Il Rimini Movida Pass

Per il terzo anno consecutivo discoteche, pub e locali si riuniscono nell’iniziativa Rimini Movida Pass, il lasciapassare per un capodanno indimenticabile nei locali di Marina Centro. Un braccialetto che mette a sistema l’offerta del divertimento dando diritto ai possessori all’ingresso libero in 7 locali e a 5 consumazioni da utilizzare dall’aperitivo fino alle 7 del mattino, nonché all’utilizzo di un bus navetta che collegherà la zona compresa tra il porto di Rimini e Piazzale Gondar. Per chi vuole visitare il Centro Storico sarà presente anche una navetta da piazza Cavour al Porto.

Il programma completo degli eventi sarà consultabile sul sito www.riminiturismo.it


IN AUDIO: Patrizia Rinaldis (Presidente Aia Rimini) e Andrea Gnassi (Sindaco di Rimini). 

ASCOLTA L'AUDIO