Domenica 24 Ottobre06:23:13
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Licenziamenti alla Maggioli SpA, i dipendenti chiedono un confronto e il ritiro delle procedure

Attualità Santarcangelo di Romagna | 09:03 - 05 Ottobre 2013 Licenziamenti alla Maggioli SpA, i dipendenti chiedono un confronto e il ritiro delle procedure

E' arrivato lo scorso settembre, tramite fax, a 31 dipendenti della ditta Maggioli SpA di Santarcangelo, la comunicazione di avvio delle procedure di licenziamento. I lavoratori e le levoratrici della ditta, riuniti in assemblea, chiedono fortemente un confronto che coinvolga tutte le rappresentanze sindacali territoriali e delle stesse strutture Nazionali.

Da tempo la preoccupazione e la tensione fra i dipendenti è molta anche per la scelta della Direzione Aziendale di metter loro davanti ad un fatto compiuto.
Riguardo alle motivazioni esposte nella lettera che apre la procedura di mobilità, necessitano, secondo le lavoratrici e i lavoratori, di un  confronto e di un dialogo costruttivo con la rappresentanza dei dipendenti.

Se dalla comunicazione si pone l'accento sullo stato di salute dell'azienda, tutto espresso con grave problematicità, nulla si indica sui risultati economici della stessa, che risultano essere sostanziosi anche nella chiusura dell'ultimo esercizio di bilancio 2012, nè si fa accennno  alle acquisizioni, ultima in ordine di tempo, un ramo di azienda della IF Idee Editoriali Feltrinelli (comunicazione del 30 luglio 2013).

Sebbene l'Assemblea dei lavoratori sia consapevole della difficile situazione economica e produttiva nazionale e internazionale, è necessario affrontare i problemi e le difficoltà della Maggioli con il dialogo e il confronto, ricercando le soluzioni idonee ai problemi aziendali senza affossare i lavoratori.

Pertanto si chiede di ritirare le procedure avviate, come primo segno e disponibilità, qualora questo non dovesse avvenire, "prima della convocazione dell'incontro già chiesto dalle segreterie dei sindacati, l'assemblea dei lavoratori - si legge in una nota dell'Assemblea - dà altresì mandato alle organizzazioni sindacali di decidere tutte le forme di mobilitazione necessarie a sostenere questa nostra prima richiesta".

< Articolo precedente Articolo successivo >