Sabato 23 Ottobre21:36:31
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Mobilità lenta e ferrovie dimenticate: se ne parla in una due giorni di convegni a Rimini

Attualità Rimini | 13:59 - 30 Settembre 2013 Mobilità lenta e ferrovie dimenticate: se ne parla in una due giorni di convegni a Rimini

Un convegno sugli sviluppi della mobilità lenta. Martedì e mercoledì, orario di inizio ore 10.30, la sala del cenacolo del Museo della Città di Rimini ospita il primo congresso nazionale della Confederazione Mobilità Dolce dal titolo "Scenari europei e sviluppi futuri in Italia". Incontri e seminari dedicati alla mobilità alternativa, ma anche al recupero delle reti infrastrutturali dismesse e la loro integrazione con il sistema dei trasporti pubblici locali. La scelta della Confederazione di associazioni non è stata casuale, ma giunge a riconoscimento delle attività di promozione della mobilità sostenibile messe in campo dalla Provincia di Rimini. In primis con la realizzazione delle numerose piste ciclabili del territroio, ma anche per la messa a punto del sistema di Bike Sharing. Altri esempi positivi del territorio riminese sono lo sviluppo del progetto Piedibus, servizio che permette l'accompagnamento a piedi dei bambini delle scuole elementari, e il servizio di trasporto a chiamata, presente in Valconca e nelle città della Bassa Valmarecchia. 


In occasione del convegno si parlerà anche delle ferrovie dismesse, tema caro alla Confederazione Mobilità Dolce. Nel cassetto dell'Assessore ai trasporti della Provincia Vincenzo Mirra c'è infatti il progetto di ripristino dell'antica linea Rimini San Marino, per collegare la città, tramite ferrovia, ai comuni dell'Alta Valmarecchia. In occasione del passaggio di competenze tra Marche e Romagna, avvenuto lo scorso 30 giugno, Mirra aveva per la prima volta parlato della possibilità di far rivivere "Le ferrovie dimenticate". Un progetto ambizioso e di difficile realizzazione, ma che potrebbe avere un ruolo chiave nello snellimento del traffico sulla Marecchiese. 

< Articolo precedente Articolo successivo >