Mercoledý 04 Agosto18:11:42
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Vino: via vendemmia anche in Romagna, prevista ottima annata

Attualità Rimini | 21:01 - 17 Settembre 2013 Vino: via vendemmia anche in Romagna, prevista ottima annata

 Anche in Romagna - dove si produce circa il 50% del vino della regione - la vendemmia 2013 ha tutte le caratteristiche per confermarsi come una delle migliori degli ultimi anni, sia per le quantità raccolte (circa il 10% in più rispetto al 2012), sia per la qualità delle uve. La vendemmia è partita per le Albane (produzione prevista +10% rispetto allo scorso anno) mentre per il Trebbiano l'avvio della raccolta è previsto attorno alla fine del mese. Per il Sangiovese destinato alla produzione di 'novello' si inizierà a vendemmiare questa settimana mentre per il prodotto destinato alle altre tipologie occorrerà attendere i primi giorni di ottobre. Dal punto di vista delle zone altimetriche le produzioni, in particolare quelle del Sangiovese, non dovrebbero mostrare differenze significative tra collina e pianura grazie alle benefiche piogge del 25 e del 26 agosto. Il punto sulla raccolta in corso nelle province di Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini e nell'Imolese, e sulle prospettive del comparto vitivinicolo, è stato fatto a Predappio dall'assessore regionale all'agricoltura Tiberio Rabboni nel corso di una visita alla Fattoria Nicolucci. L'Emilia-Romagna si avvia dunque a confermarsi anche nel 2013 seconda regione produttrice di vino Italia, dopo il Veneto. La crescita non è peraltro solo nelle quantità. Ormai da diversi anni i vini made in Emilia-Romagna riscuotono crescente successo sui mercati e ottengono importanti riconoscimenti nelle guide internazionali. Un dato su tutti è quello dell'export che ha messo a segno un + 15% nel 2012 contro un dato medio nazionale del 6,5%. Nel primo semestre 2013 le esportazioni sono passate da 168.514 a 198.807 milioni di euro, ovvero un + 17,8% contro il + 8,4% dell'insieme delle regioni. Se questa tendenza sarà confermata, le esportazioni di vino emiliano-romagnolo supereranno la soglia dei 400 milioni. 

< Articolo precedente Articolo successivo >