Giovedý 21 Febbraio23:38:24
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Turismo, la Petitti a confronto con gli operatori. Le richieste al ministro Blay

Turismo Rimini | 13:01 - 05 Settembre 2013 Turismo, la Petitti a confronto con gli operatori. Le richieste al ministro Blay

Il deputato riminese Emma Petitti ha incontrato nei giorni scorsi i rappresentanti delle categorie economiche del settore turismo, al fine di individuare un elenco di proposte da presentare al Ministro Blay per future e incisive riforme, che vadano oltre all'entrata in vigore del decreto turismo. Al termine degli incontri, sono stati individuati i seguenti punti: estendere gli incentivi per le ristrutturazioni edilizie anche alle strutture ricettive; favorire il credito e la detassazione per chi investe, con un fondo per le Pmi turistiche; rifinanziare i buoni vacanza a sostegno delle famiglie in difficoltà; armonizzare l'Iva turistica e scongiurare l'ulteriore aumento delle aliquote; infine agevolare l'accesso ai mutui per i gestori che vogliono acquistare gli alberghi (ma anche le attività commerciali) e penalizzare la rendita. Su quest'ultimo punto, l'intento è quello di porre in freno all'affitto delle strutture alberghiere, fenomeno che ha permesso alla criminalità organizzata di infiltrarsi in maniera efficace sul territorio. 


Sul tavolo anche una riforma della tassa di soggiorno: la Petitti chiede che sia omogenea e che i proventi siano destinati al territorio. In più il governo viene sollecitato a promuovere maggiormente il nostro turismo sui mercati esterni, possibilmente attraverso la trasformazione dell'Enit in una Spa a maggioranza pubblica e la realizzazione di incisive campagne di promo-commercializzazione.