Luned́ 02 Agosto19:40:36
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il caso delle cartelle pazze in Provincia di Rimini. Arlotti: si rendano gli uffici piu' efficenti

Attualità Rimini | 13:40 - 04 Settembre 2013 Il caso delle cartelle pazze in Provincia di Rimini. Arlotti: si rendano gli uffici piu' efficenti

Due mesi fa era scoppiato in Alta Valmarecchia il caso delle "Cartelle pazze".  Molti cittadini dei sette comuni avevano ricevuto dall'Agenzia dell'Entrate le "Comunicazioni di irregolarità", afferenti il pagamento di sanzioni somministrate per irregolarità fiscali. Irregolarità che in alcuni casi non sussitevano affatto.


Il problema si è riproposto in tutto il territorio della Provincia. Ora il deputato riminese Arlotti interviene sulla questione, chiedendo a gran voce un intervento, affinchè gli uffici vengano resi più ufficienti, soprattutto per quel che concerne il sistema informatico, che spesso non acquisiscve rapidamente i versamenti effettuati in ritardo.  Il deputato riminese, in un'interrogazione al ministro dell'Economia Saccomanni, chiede anche una riduzione delle sanzioni fiscali, la fissazione di una franchigia per gli importi minimi e un maggior dilazionamento dei pagamenti, per sostenere cittadini e imprese costretti a far fronte agli effetti della crisi economica.


Leggi QUI il caso delle cartelle pazze in Alta Valmarecchia

< Articolo precedente Articolo successivo >