Venerd́ 30 Settembre18:35:51
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini Baseball battuto fra le mura amiche dai rivali della T&A S. Marino

Sport Rimini | 13:57 - 23 Agosto 2013 Rimini Baseball battuto fra le mura amiche dai rivali della T&A S. Marino

Il Rimini Baseball viene battuto fra le mura amiche per 8-9 dai rivali della T&A S. Marino che conquistano una vittoria fondamentale per accedere alla post season. E’ stato un derby emozionante ricco di colpi di scena e ribaltamenti continui del punteggio. I Pirati hanno offerto una grande prova offensiva battendo più dei titani (14 valide contro 12), ma la differenza l’ha fatta il fuoricampo da tre punti di Duran al terzo inning. Prova deludente dei due lanciatori stranieri neroarancio Bazardo (3.0ip 4v 1bb 6so 5pgl) e Marquez (4.2ip 7v 4bb 4so 3pgl) che hanno concesso troppo alle pericolose mazze sammarinesi e Pezzullo che ha subito una sola valida (da Bittar) al nono, risultando poi decisiva per le sorti dell’incontro. Sabato sera (ore 20.30) sul diamante di Serravalle si disputerà la seconda partita del derby, i probabili lanciatori partenti saranno Tiago Da Silva per la T&A e Corradini per i Pirati.
 
La cronaca
Gli ospiti passano a condurre l’incontro nel corso della seconda ripresa, Ramos spara un gran doppio al centro, sulla battuta al centro di Duran l’interbase neroarancio Santora non controlla la pallina e il corridore sammarinese può arrivare salvo a casa base (0-1). Reginato batte una volata a destra che fa avanzare Duran in terza, ma il partente riminese Bazardo chiuderà alla grande lasciando al piatto Mazzuca e Imperiali. Al cambio di campo i Pirati rispondono e sorpassano i titani, il partente sammarinese Magrane incassa tre valide consecutive da Chiarini, Gomez e Bertagnon (bunt spinto) che riempiono i cuscini. Il lanciatore americano sul conto di Spinelli sbaglia il lancio che consente a Chiarini di segnare (1-1), e lo stesso battitore neroarancio si guadagna la base ball che riempie nuovamente le basi. Si presenta nel box Buccheri che tocca una profonda rimbalzante su Bittar permettendo al compagno di segnare il secondo punto della serata (2-1), il leadoff Zileri tocca una volata su Duran che raccoglie ed effettua una grande assistenza nel guanto del ricevitore Reginato completando un doppio gioco (out a casa Bertagnon) che terminerà la ripresa.
Le emozioni si susseguono al terzo inning, Bittar va out al piatto, Avagnina batte valido e viene spinto a casa dal doppio di Pantaleoni (2-2), Vasquez viene eliminato da Romero e Ramos si guadagna la base ball. Con due uomini sulle basi Duran tocca un fuoricampo al centro da tre punti che sigla il vantaggio ospite (2-5), poi Reginato incasserà il ‘k’ che termina l’attacco. La risposta dei padroni di casa non si fa attendere, Santora si prende la base ball, il corridore italo-americano viene spinto a casa dal gran doppio a sinistra di Romero (3-5) ed arriva fino in terza grazie al singolo di Castro. L’attacco continua con la rimbalzante di Chiarini che fa segnare Romero (4-5), Gomez batte la sua seconda valida della serata, Bertagnon tocca una radente sul prima base ospite Mazzuca che sposta i corridori in posizione punto e Spinelli realizza la valida che fa segnare a Chiarini il pareggio (5-5), sull’azione Gomez nel tentativo di arrivare a casa viene eliminato dall’ ottima assistenza di Vasquez.
Alla quarta ripresa la formazione di Bindi sorpassa i neroarancio segnando un punto, il neo entrato Marquez subisce il doppio di Mazzuca e concede la base ball a Imperiali, entrambi avanzano sul bunt di sacrificio di Bittar e Avagnina eseguirà la volata di sacrificio del vantaggio (5-6).
Nella ripresa successiva la T&A allunga, Marquez concede la base a Vasquez, subisce il singolo di Ramos e riempie le basi con l’intenzionale concessa a Duran. Il lanciatore dei Pirati mette strike-out Reginato, ma Mazzuca realizza la volata di sacrificio che fa segnare i suoi (5-7).
A fine settimo i Pirati reagiscono e superano i titani, Castro va out in diamante, Chiarini batte valido e ruba la seconda e Bertagnon riceve la base ball da Cubillan, A basi piene Spinelli verrà facilmente eliminato in zona di foul, ma i corridori avanzano sulla palla mancata da Reginato che permette ai riminesi di accorciare (6-7), poi Buccheri realizza la valida da due punti del nuovo sorpasso (8-7), sull’azione lo stesso verrà colto fuori base sull’arrivo in terza.
All’ottavo ancora emozioni con gli ospiti che ribattono colpo su colpo, Bittar out, Avagnina batte un doppio al centro, Pantaleoni viene eliminato da Castro, con due out sul tabellone ci pensa Vasquez ad impattare il match grazie a un singolo (8-8) e dopo il singolo di Ramos (mazza rotta) il manager dei Pirati Catanoso decide per il cambio in pedana inserendo Pezzullo che chiuderà la ripresa facendo battere a Duran una facile ground ball su Gomez.
Al nono si decide la contesa in favore dei titani, il nuovo rilievo nero arancio Pezzullo passa in base Albanese, Mazzuca effettua la smorzata di sacrificio, Imperiali gira il primo lancio e viene eliminato da Santora, ma Bittar firma la valida del decisivo sorpasso (8-9). I Pirati non riusciranno a concretizzare una buona chance lasciando due uomini sulle basi, con un eliminato sul tabellone risolverà la situazione Tiago Da Silva che completerà la salvezza eliminando Bertagnon e Spinelli.
 
Simone Drudi, Ufficio Stampa Rimini Baseball Club

< Articolo precedente Articolo successivo >