Giovedì 04 Marzo13:22:06
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Pitbull azzanna 17enne: la protesta degli animalisti, cane è vittima

Attualità Rimini | 17:30 - 30 Aprile 2013 Pitbull azzanna 17enne: la protesta degli animalisti, cane è vittima

La vicenda che ha visto una 17enne rischiare la morte a causa assalita da un pitbull, ucciso dagli agenti di polizia per calmare la sua aggressività, ha scatenato le proteste dell'Ente Nazionale Protezione Animali-Onlus, Sezione Provinciale di Rimini. Riceviamo dall'ente la nota stampa precisando che "il pitbull abbattuto dalle forze dell'ordine altro non è che la vittima innocente di questa assurda storia. Il detentore dell’animale, un marocchino già ben noto alle autorità per reati analoghi, oltre a non avere una fissa dimora è non nuovo alla gestione incauta del suo cane. Basta ricordare che tempo fa il cane gli era già stato sequestrato per poi puntualmente essergli riconsegnato".

Gli animalisti dell'enpa manifestano la loro "perplessità sull’operato di chi ha l’obbligo di vigilare sugli affidamenti di molossi a soggetti borderline e sull’idoneità degli stessi. Esterniamo il nostro dispiacere per la ragazza ferita ma contemporaneamente ribadiamo con fermezza che l’accaduto deva essere soggetto di una precisa indagine per appurare tutte le responsabilità del caso. Chiediamo che le Autorità preposte intervengano in modo risoluto, anche con la confisca – no sequestro- laddove non sussistano le condizioni né l'idoneità degli individui per detenere cani di non facile gestione e quindi di porre in essere ogni iniziativa per evitare altre vittime innocenti della mala gestione umana e per tutelare l’incolumità pubblica".

< Articolo precedente Articolo successivo >