Domenica 07 Marzo16:30:09
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Pesaro: avvocatessa sfigurata in volto con l'acido

Cronaca Pesaro | 10:31 - 17 Aprile 2013 Pesaro: avvocatessa sfigurata in volto con l'acido

Una avvocatessa di 35 anni, originaria di Urbino, è stata aggredita ieri sera intorno alle 22.30 nell'androne di casa da un uomo con il volto coperto che le ha gettato sul viso dell'acido. La donna ha aperto il portone di casa e vi ha trovato dentro il suo aggressore, che forse conosceva. Sembra infatti che prima di essere trasportata in ospedale a Parma, in gravissime condizioni, abbia fatto in tempo a sussurrare un nome, probabilmente quello di un suo ex. La donna rischia di perdere la vista. Sono in corso indagini da parte dei carabinieri. carabinieri di Pesaro stanno lavorando su "un'ipotesi ben precisa" per inchiodare l'uomo.
La professionista, tra dolori lancinanti, con l'acido, probabilmente vetriolo, che le corrodeva la pelle, è riuscita a chiedere aiuto e a mettere i carabinieri - da quel che si intuisce - sulla pista giusta. All'origine della vicenda "c'é una storia", si lasciano sfuggire gli investigatori, senza però precisare quale sia il contesto. Sarebbe esclusa la vendetta di un ex non rassegnato alla fine di un rapporto. No comment, da parte di chi indaga, sull'ipotesi che l'aggressore sia un cliente. Diverse le persone che i militari dell'Arma stanno ascoltando in queste ore. Per ora, non ci sarebbero fermi. L'appartamento in cui abita la donna è stato posto sotto sequestro. Tra i rilievi, quelli sulla porta d'ingresso, per vedere se ci siano segni di effrazione o meno. La 35enne lavora nello studio legale di Urbino insieme con il padre, che in questo momento è a Parma, al capezzale della figlia. Da quel che si sa, non è sposata e non ha figli.

< Articolo precedente Articolo successivo >