Luned́ 01 Marzo17:48:08
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Masterplan strategico: adottato piano di recupero del complesso L.B. Alberti

Attualità Rimini | 14:07 - 11 Aprile 2013 Masterplan strategico: adottato piano di recupero del complesso L.B. Alberti

Nell'ottica della realizzazione degli obiettivi del Masterplan strategico, la Giunta comunale di Rimini ha adottato il piano di recupero d’iniziativa pubblica per la riqualificazione del complesso storico del Leon Battista Alberti, destinato all’attività didattica del Polo riminese dell’Università degli studi di Bologna.

 Il piano di recupero del complesso infatti si inserisce nella proposta di programma de “L’anello delle nuove piazze”, creando un nuovo tassello che farà dialogare studenti e docenti con i cittadini e i turisti. Questa operazione di recupero va dunque nella direzione di ridare linfa al centro storico, arricchendo il cuore della città di funzioni e di relazioni.

Allo stesso tempo l’intervento permetterà il completamento della riqualificazione di uno degli edifici identitari della città, rinnovandolo anche sulla base delle normative antisismiche e delle più innovative tecniche per il risparmio energetico. 


L’intervento infatti riguarderà gli ultimi due edifici del complesso e la corte esterna. Il primo, destinato attualmente alle aule, sarà destinato a studi per gli insegnanti e a uffici amministrativi. Il secondo a due piani, ospiterà per tre quarti aule e uffici, mentre al posto dell’attuale palestra sarà realizzata un’aula anfiteatro semicircolare. L’intervento servirà anche a dare un “linguaggio architettonico” omogeneo all’intero complesso.


Il piano di recupero prevede anche la riorganizzazione e la definizione di percorsi pedonali e ciclabili di collegamento tra le sedi universitarie e i diversi dipartimenti, tra piazza Ferrari, piazzetta Teatini, piazzetta Agabiti, il complesso di San Francesco, la biblioteca universitaria e la residenza universitaria, attraverso la sistemazione dell’area esterna del complesso. Un’area sarà destinata a parcheggio, privilegiando la sosta per le biciclette; una seconda area sarà destinata al verde; una terza servirà a collegare i due ingressi esterni e gli accessi agli edifici. 


L’intervento di riqualificazione del complesso è finanziato interamente dall’Università di Bologna.

< Articolo precedente Articolo successivo >