Lunedì 08 Marzo10:20:34
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Pasqua da record in discoteca: 14 arresti e 3 denunce

Cronaca Riccione | 14:45 - 01 Aprile 2013 Pasqua da record in discoteca: 14 arresti e 3 denunce

14 arresti e 3 denunce è il bilancio dell'attività di controllo che i Carabinieri di Riccione hanno effettuato, nella notte tra domenica e lunedì, alla discoteca Cocoricò.


Tre i "predoni" fermati per furto, tutti magrebini. Due ventenni sono stati sorpresi in due diversi momenti mentre rubavano cellulari e un portafoglio dalle borse delle ragazze impegnate a ballare in pista. Il portafoglio era stato nascosto dal ladro all'interno delle sue mutande. Un 22enne aveva scelto invece di colpire al riparo da occhi indiscreti, rompendo i vetri delle automobili in sosta e rubando gli oggetti lasciati incustoditi all'interno. Fermato dai Carabinieri, è stato trovato in possesso di un paio di occhiali, di un navigatore satellitare, di una felpa e di alcuni foulard. 


Numerosi i fermi per spaccio. Un 27enne magrebino, professione ambulante, sorpreso nel parcheggio a confabulare in maniera sospetta, nascondeva nei suoi indumenti involucri di cellophane con 13,72 grammi di hashish e 4,88 di marijuana. Un 20enne napoletano, pregiudicato, intercettavai suoi clienti all'uscita della discoteca. I Carabinieri gli hanno sequestrato 17 dosi di cocaina e 17 di ketamina, contenuti in buste di cellophane. Cinque giovani di Reggio Emilia, tra i 20 e i 25 anni, sono stati colti con le mani nel sacco mentre confezionavano dosi di cocaina per lo spaccio nella propria automobile, adibita a loro "base". I Militari hanno sequestrato 20 dosi di coca, 15 grammi della stessa sostanza ancora sfusa, oltre a 20 grammi di marijuana. Sempre nel parcheggio della discoteca fermati due 20enni di Milano, in possesso di 13 grammi di ketamina e di 4 grammi di Mdma; un 18enne e un 17enne di Milano, in possesso di 13 grammi di ketamina e di 440 euro, somma ritenuta il provento dell'attività di spaccio.


Destinatati di tre singole denunce una 26enne di Salerno, un 30enne magrebino e un 20enne bolognese. La prima dovrà rispondere del reato di spendita di banconote false, dopo aver tentato di pagare un drink con 100 euro falsi. Il secondo, sottoposto a perquisizione, aveva nascosto nelle mutande un cellulare e un portafoglio precedentemente oggetto di furti. Il terzo, spacciatore, aveva con sè 2,4 grammi di Mdma e piccole dosi di marijuana. 


< Articolo precedente Articolo successivo >