Domenica 19 Settembre05:58:08
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Albanesi aggrediscono connazionale in Via Coletti: forse regolamento di conti

Cronaca Rimini | 14:58 - 01 Febbraio 2013 Albanesi aggrediscono connazionale in Via Coletti: forse regolamento di conti

Giallo a Rimini in merito ad un'aggressione perpetrata a danno di un 25enne albanese, regolare sul territorio nazionale. I responsabili sono due suoi connazionali: un 27enne e un 24enne, il primo denunciato, il secondo ancora ricercato.

Tutto è partito dalla chiamata in Questura della vittima, alle 18.30 di giovedì. "Accorrete in Via Coletti, c'è un pazzo armato di coltello": queste le parole del giovane, trovato dagli Agenti con il volto tumefatto da lividi e sporco di sangue. Egli ha denunciato di essere stato aggredito da due persone, una armata di pistola, l'altra di coltello, che poi sono scappate a piedi verso la spiaggia. In Questura la vittima ha riconosciuto i due connazionali, che in passato avevano già avuto problemi con la giustizia. Gli Agenti hanno inoltre ritrovato l'automobile da loro abbandonata prima di fuggire a piedi: una Ford Fiesta intestata ad una donna romana. Quest'ultima si è presentata venerdì mattina in Questura, accompagnata proprio da uno dei due aggressori, il 27enne, che pare sia il ragazzo della figlia, a cui la donna aveva prestato la propria vettura. Chiedeva spiegazioni sul fermo del mezzo, in risposta è arrivata la denuncia per il suo accompagnatore. Al momento non sono stati trovati nè il coltello nè la pistola. Secondo gli inquirenti, l'aggressione sarebbe dovuta ad un conto da regolare per traffici legati alla prostituzione. 

< Articolo precedente Articolo successivo >