Luned́ 30 Novembre15:49:07
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Transessuale al coinquilino, "attendo un cliente": poi l'accoltellamento

Cronaca Lido San Giuliano | 14:27 - 24 Ottobre 2012 Transessuale al coinquilino, "attendo un cliente": poi l'accoltellamento

E' un uomo di corporatura robusta l'aggressore di Jacqueline, il transessuale accoltellato nella sua stanza di residence, in Via Santarosa a Rivazzurra. Brega Jr. Wilson, transessuale brasiliano di 42 anni molto noto nell'ambiente, con cittadinanza italiana, è stato sottoposto ad un delicato intervento, con asportazione della milza, ed è ancora ricoverato nel reparto rianimazione in coma farmacologico: fortunatamente è fuori pericolo. L'aggressore gli ha inferto un colpo poderoso al torace con un coltello da macellaio, con lama lunga 40 cm, procurandogli lesioni ad un polmone e al fegato.

A dare l'allarme il coinquilino del suo appartamento, un altro transessuale. Alle 20 di martedì sera Jacqueline lo aveva informato dell'arrivo di un cliente. Il coinquilino si era chiuso nella sua stanza per guardare la televisione, poi, all'improvviso, le urla. Si è precipitato nella stanza dell'amico e lo ha visto per terra, riverso in una pozza di sangue: sopra di lui, un uomo di spalle. Il transessuale è scappato senza farsi notare dall'aggressore e ha chiesto aiuto alle altre persone residenti nel residence. Quando è tornato nell'appartamento, Jacqueline ancora sanguinante si era trascinato in salotto, dopo aver cercato di estrarre la lama dal suo corpo: dell'accoltellatore nessuna traccia. Per gli inquirenti si tratta di tentato omicidio premeditato: il coltello, ritrovato sotto il mobile di una stanza, non faceva parte degli utensili della cucina.