Giovedý 26 Novembre21:12:07
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Predoni di offerte in azione nella Basilica di Loreto

Cronaca Ancona | 17:32 - 19 Ottobre 2012 Predoni di offerte in azione nella Basilica di Loreto

Sono stati sorpresi dai carabinieri mentre nella Basilica della Santa Casa di Loreto, nonostante la presenza dei fedeli in preghiera, 'pescavano' nelle cassette delle offerte usando un metro flessibile con biadesivo. Sono così finiti in manette Giancarlo Vardaro, 35 anni, di Santa Maria Capua Vetere (Caserta), pluripregiudicato per reati specifici e rapina, e Antonio Mirana, 43 anni, di Palermo, anche lui già noto per reati analoghi. Vardaro, peraltro, era 'recidivo', essendo già stato fermato per un furto in basilica il 21 settembre scorso. Il suo arresto, però, non era stato convalidato. In quell'occasione, secondo quando riferiscono gli stessi carabinieri, il 35enne si era rivolto al comandante di stazione dicendogli che sarebbe ritornato a Loreto. La volta precedente il furto aveva fruttato 200 euro, nel secondo caso gli arrestati erano riusciti a impossessarsi di 300 euro. I due hanno tentato di opporre resistenza, ma sono stati subito ammanettati, suscitando tra i fedeli alcuni momenti di apprensione e di timore. Oggi il Tribunale di Ancona, nell'udienza tenuta con rito direttissimo, ha convalidato gli arresti e concesso i termini a difesa rinviando l'udienza al prossimo 30 ottobre. Morana è stato rimesso in libertà, mentre per Vardaro è stata disposta la custodia cautelare dell'obbligo di dimora a Cattolica  dove risiede.