Sabato 28 Gennaio04:30:18
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Concorso nazionale Ercole Olivario, premiato Frantoio Paganelli

Attualità Santarcangelo di Romagna | 19:57 - 31 Marzo 2012 Concorso nazionale Ercole Olivario, premiato Frantoio Paganelli

Dalla Sardegna all'Emilia Romagna, passando per la Campania; e poi ancora Sicilia e Lazio: sono le regioni che si sono aggiudicate i primi posti nella 20/a edizione del concorso nazionale dell'Ercole Olivario, per la valorizzazione delle eccellenze olearie territoriali italiane. Al Lazio anche la menzione speciale per l'olio biologico, mentre approda in Trentino il premio Anphora Olearia per la confezione più bella e la migliore etichetta, andato all'azienda agraria Riva del Garda di Riva del Garda. Al concorso del ventennale hanno partecipato 275 oli extravergine di oliva, di cui 89 hanno raggiunto la finalissima. La cerimonia di premiazione si è svolta oggi a Spoleto. Di seguito i vincitori dell'edizione 2012: - Olio extravergine di oliva fruttato leggero: primo classificato olio extravergine dell'azienda agricola Fois Giuseppe di Alghero (Sassari); - Olio extravergine Dop fruttato leggero: primo classificato Olio extravergine Dop "Colline di Romagna" del frantoio Paganelli di Sant'Arcangelo di Romagna (Rimini); - Olio extravergine di oliva fruttato medio: primo classificato Olio extravergine dell'azienda olivicola Titerno di San Lorenzello, Benevento; - Olio extravergine Dop fruttato medio: primo classificato Olio extravergine Dop "Colline Pontine" dell'azienda agraria biologica Paola Orsini di Priverno (Latina); - Olio extravergine di oliva fruttato intenso: primo classificato Olio extravergine dell'azienda agricola Tenuta Piscoianni di Sonnino (Latina); - Olio extravergine Dop fruttato intenso: primo classificato Olio extravergine Dop "Monti Iblei-Monte Lauro" dell'azienda agraria Terraliva del frantoio Giuseppina di Siracusa. - Menzione speciale per l'olio biologico: Olio extravergine Dop "Colline Pontine" dell'azienda agraria biologica di Paola Orsini di Priverno (Latina). - Premio Lekythos: a Maurizio Ferreri che svolge in Bulgaria la sua attività di ristoratore e assaggiatore di olio extravergine italiano. "Da 20 anni - ha sottolineato Giorgio Mencaroni, presidente della Camera di commercio di Perugia e del Comitato di coordinamento del concorso - l'Ercole Olivario si è fatto carico di una funzione di promozione e diffusione degli oli di qualità tutta italiana, che hanno peculiarità e pregi sensoriali, salutistici e nutritivi in grado di soddisfare anche i consumatori più esigenti ed attenti". "Quest'anno l'Umbria non ha avuto premi - ha aggiunto Mencaroni - ma la qualità dei nostri oli si è dimostrata comunque altissima: ciò conferma che alla finale dell'Ercole Olivario arrivano soltanto le vere eccellenze separate, le une dalle altre, non da punti, ma da decimi di punti, una inezia, che soltanto i 'sensi' dei giurati riescono ad individuare".

< Articolo precedente Articolo successivo >