Mercoledý 07 Dicembre10:03:02
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Controlli della Polizia in laboratorio tessile in Via Portogallo

Cronaca Rimini | 13:20 - 31 Marzo 2012 Controlli della Polizia in laboratorio tessile in Via Portogallo

Nella mattinata di giovedì 29 marzo, la Polizia di Rimini ha effettuato accertamenti approfonditi in un laboratorio tessile gestito da cinesi. La struttura, che si trova al secondo piano di un capannone in via Portogallo, è risultata divisa in due distinte parti, una  dedicata alla produzione degli abiti e una dedicata al riposo. Le stanze, comunicanti tramite alcune porte, ospitavano sia lavoratori soli, che intere famiglie: in totale 16 persone ed alcuni bambini, anche di pochi mesi, tutti di origine cinese. I lavoratori sono risultati regolari ai controlli. Per quanto riguarda la parte dedicata al riposo, le stanze per dormire erano circa una decina, tre i bagni ed un’unica cucina. Le finestre erano coperte da tende nere, che non permettevano alcuna visuale e l’ingresso era controllato da una telecamera. La struttura è stata esaminata dall’Asl, che ha riscontrato alcune irregolarità riguardanti la sicurezza sul lavoro: impianti elettrici irregolari e carenza d’igiene. Denunciate per questa ragione le due proprietarie, entrambe cinesi 45enni. Anche il Corpo Forestale sta effettuando ulteriori controlli sull’intero stabile, per capire se la struttura sia a norma e non vi siano abusi edilizi.

< Articolo precedente Articolo successivo >