Marted́ 04 Ottobre10:08:00
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Volley: Green Line Viserba Rimini - Isuzu Cerea VR 2-3

Sport Rimini | 09:11 - 15 Gennaio 2012 Volley: Green Line Viserba Rimini - Isuzu Cerea VR 2-3

Viserba Volley Rimini : Montani 8   , Morolli  3, Carnesecchi 1 , Pappacena 12 , Peroni 0 , Corelli lib. ,  Masoni  0, Mengarda 17, Parenti  20, Argentati  11, Arcangeli ne.
All.re  G. Della Vittoria
Battute vincenti 9 , battute sbagliate 12 , muri 7 , errori 23

Isuzu Cerea VR :  Borin 7, Adamoli 8, Zanetti 0, Povolo 5, Zandona’ 2, Bogatec 6, Michelini lib., Mazzi 19, Zampieri 18, Zilio 0, Pericati ne, Stefanello 4.
All.re  S.Ferrari
Battute vincenti 7 , battute sbagliate 8 , muri 11 , errori 21.

Arbitri : 1° Ambrosi e 2° Bacchi di Perugia        
Durata 2h e 15 min       Spettatori :   300 circa

Apre il 2012 in versione casalinga il Viserba contro le quarte in classifica dell’Isuzu Cerea Verona. Dopo la battuta d’arresto di Bergamo le riminesi tornano sul campo amico, dopo la lunga sosta natalizia, fiduciose di riprendere il discorso punti interrottosi bruscamente in Lombardia.
Con coach Morolli squalificato Della Vittoria manda in campo Montani e Peroni al centro, Mengarda e Parenti schiacciatrici,  Elisa Morolli al palleggio incrociata con Pappacena, il libero è Corelli.
Il primo set inizia in maniera equilibrata ma cio’ durera’ solo fino al primo time out tecnico, Viserba non rientra in partita. Della Vittoria inserisce Argentati per Peroni ma il divario si allarga sempre di piu’. Le riminesi non riescono a imbastire un’azione decente e Verona viaggia sul velluto con un 25 a 14 che non lascia spazio a discussioni e con Mazzi e Zampieri sugli scudi per le ospiti.
Al ritorno in campo pero’ Viserba mostra che in casa sua nessuno puo’ maramaldeggiare e, pur sbagliando formazione, mette in difficolta’ le veronesi non lasciando il minimo margine di trattativa. Le venete forse sorprese da tale reazione cominciano ad inanellare molti errori ed il secondo parziale si chiude facilmente per Viserba che ha le piu’ grosse soddisfazioni al centro con Argentati e Montani.
Da qui inizia un’altra partita. Le due squadre se le daranno, sportivamente, di santa ragione ed i distacchi saranno sempre limitati.
Nel 3 set inizio al fulmicotone per Cerea che parte 4 a 0, ma Viserba non molla e rimonta, 8-7 e 16-14 ai due time out tecnici, ma contrariamente ai primi due set le squadre rimangono in stretto contatto. Con Parenti ed Argentati sugli scudi Viserba arriva al rush finale avanti di due punti 24-22 ma Cerea non è mai domo, risponde e pareggia. Viserba pero’ non molla e Parenti prima ed un errore al palleggio della Zanetti consegnano il set al Viserba.
Il quarto set ricalca il terzo, le due squadre combattono all’arma bianca. Cerea prende un vantaggio di due-tre punti, con Povolo in evidenza, che pero’ viene rimontato da Viserba che riaggancia le venete dopo lungo inseguimento sul 22 pari. Reagisce  Cerea e sul 23 a 24 Parenti sbaglia il servizio per il 2 a 2.
Coach Ferrari conferma Povolo e Stefanello in sestetto per il set finale mentre Della Vittoria schiera Carnesecchi al palleggio. Tutto lascia ancora presagire grande battaglia e cosi’ sara’. E’ equilibrio completo fino al cambio campo 7-8 per Verona. Nel prosieguo pero’ le venete infilano qualche difesa decisiva e vanno sul 11 a 14. Viserba annulla pero’ i due primi match ball e sul 13 a 14 tentano l’estremo sforzo, ma la palla toccata dal muro finisce a terra consegnando il tie-break alle venete.
In conclusione partita divertente e combattuta con applausi finali per tutti dal folto pubblico. MVP Parenti per la squadra di casa e Mazzi per le ospiti. Prossimo appuntamento per le riminesi l’ultima di andata a Padova sabato 21 gennaio alle 21.00

< Articolo precedente Articolo successivo >