Sabato 28 Gennaio04:40:20
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Amir, il Comune di Rimini: si al dialogo ma niente azioni dimostrative

Cronaca Rimini | 18:37 - 04 Gennaio 2012 Amir, il Comune di Rimini: si al dialogo ma niente azioni dimostrative

Il Comune di Rimini si dice pronto al dialogo con i ragazzi di "Occupy Rimini", ma condanna fermamente l'occupazione dello stabile Amir di Via Dario Campana. Di seguito la nota pubblicata dall'Ufficio Stampa.


Confronto, dialogo, ma nessuna scorciatoia che metta al centro, con azioni non condivisibili, esclusivamente i propri bisogni e progetti di gruppo nel confronto con l’Amministrazione Comunale e soprattutto con il resto dei protagonisti, associazioni, gruppi di persone che hanno idee e proposte e sono impegnati sul campo dei bisogni sociali della Città.

Un’Amministrazione, appunto, che dal momento del suo insediamento è sempre stata aperta al dialogo e al confronto con le decine e decine di gruppi nei quartieri, associazioni, realtà impegnate con propri progetti. Un dialogo che deve saper valutare nel merito contenuti e proposte per trovare, se condivisibili, percorsi e soluzioni anche comuni, assunzioni di responsabilità.

Una volontà di dialogo ribadito dall’incontro che l’assessore Nadia Rossi, a nome dell’Amministrazione comunale, ha avuto nel pomeriggio di oggi con i responsabili dell’azione dimostrativa, dove, oltre alla disponibilità a ulteriori incontri, ha invitato gli occupanti a lasciare la palazzina di via Dario Campana, sede tra l’altro degli archivi aziendali di Amir spa.

Una volontà di dialogo che se rimane aperto anche in queste ore, non può ritenere accettabile l’imposizione, con azioni dimostrative, di soluzioni e volontà che non possono passare per vie diverse da quelle del confronto e del rispetto delle regole.


< Articolo precedente Articolo successivo >