Marted́ 04 Ottobre09:30:03
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Nuovi poveri: il comune di Rimini pensa ad un 'albergo solidale'

ASCOLTA L'AUDIO
Sociale Rimini | 13:43 - 29 Dicembre 2011 Nuovi poveri: il comune di Rimini pensa ad un 'albergo solidale'

Cosa significa avere una casa ? Chi sono i "nuovi poveri" ? Da queste domande Gloria Lisi, Vicesindaco con delega alle Politiche sociali, ha iniziato a sviluppare un nuovo progetto di soluzioni d'alloggio temporaneo. Tante le strutture alberghiere e gli appartamenti che a Rimini rimangono sfitti durante l'inverno a causa delle alte tariffe, poche le case popolari che il Comune riesce a garantire a chi li richiede. In particolare per il 2013 è prevista l'assegnazione di oltre 200 abitazioni, a fronte di 1400 domande. E' inoltre in costante aumento il numero dei "nuovi poveri": padri e madri single, persone che si sono appena separate, giovani disoccupati.

Il Comune ha deciso, per questa ragione, di investire circa 180mila euro per la creazione di un "albergo solidale". In questa struttura i beneficiari troveranno un lavoro temporaneo per un tempo variabile di 12-18 mesi e, tramite supporto di psicologi ed educatori, cercheranno di ripianificare la propria vita e superare il momento di difficoltà e crisi. Tramite alcune agevolazioni, il Comune offrirà a queste persone la possibilità di reinserirsi in modo attivo e positivo all'interno della società: un nuovo lavoro, una nuova casa, una nuova vita.

Nel mese di gennaio verrà  pubblicato un bando con cui si chiederà l'aiuto e il supporto del terzo settore, dell'associazionismo, del mondo della cooperazione per creare questo "albergo solidale".


Intervista al Vicesindaco Gloria Lisi di Elisa Drudi.
ASCOLTA L'AUDIO
< Articolo precedente Articolo successivo >