Venerd́ 28 Gennaio03:32:39
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La stuprano, filmano la violenza, la derubano: violenza shock a Cattolica

Cronaca Rimini | 17:06 - 25 Novembre 2011

Venerdi 25 novembre, nella giornata contro la violenza sulle donne, i Carabinieri di Rimini hanno arrestato cinque persone con l'accusa di violenza sessuale e rapina aggravata.  La vittima è una 29enne rumena, oggetto degli abusi del branco nell' appartamento di Cattolica in cui viveva in affitto da una decina di giorni, condiviso con gli arrestati: cinque connazionali di età compresa tra 19 e 26 anni, incensurati. Uno di loro, 23enne, è stato fermato proprio giovedì a Fano, mentre progettava la sua partenza verso la Romania. Un altro dei 5 era uno studente modello, iscritto alla Facoltà di Ingegneria a Bologna. I genitori, da anni regolarmente in Italia, sono rimasti notevolmente scioccati dall'accaduto.
Alle 22 di domenica 20 novembre i Carabinieri di Rimini avevano sorpreso la giovane in via Fiume, confusa, barcollante e senza documenti, in evidente stato di ebbrezza. Quella sera in appartamento si era festeggiato il compleanno di uno dei cinque, festeggiamenti degenerati nella brutale violenza. I suoi aguzzini l'avevano derubata dei vestiti, del portafogli e del telefono cellulare. Inoltre avevano ripreso le loro molestie con una telecamera. Le indagini per arrivare ai 5 responsabili, ancora una volta, sono state facilitate dall'utilizzo di facebook.
Secondo quanto riferito dagli agenti, alla 29enne era stato proposto di prostituirsi: avrebbe avuto il 25 per cento del guadagno ottenuto ogni sera. Lei però aveva rifiutato. Era presente nell'appartamento anche una giovane minorenne, fidanzata di uno dei cinque orchi. Le eventuali responsabilità sono al vaglio degli inquirenti. Per la ragazza, malmenata, anche con oggetti di legno, umiliata e violentata sessualmente, 20 i giorni di prognosi.


Foto e servizio video Altarimini.it

< Articolo precedente Articolo successivo >