Lunedý 06 Aprile16:48:44
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sagra Malatestiana: Picco aprirà questa sera il ciclo BVW BACH

ASCOLTA L'AUDIO
Eventi Rimini | 12:17 - 03 Agosto 2011 Sagra Malatestiana: Picco aprirà questa sera il ciclo BVW BACH

Cesare Picco, pianista, improvvisatore e sperimentatore, apre mercoledì 3 agosto alle 21.30 al Complesso degli Agostiniani di Rimini (via Cairoli, 42) la sezione BWV Bach all’interno della 62a edizione della Sagra Musicale Malatestiana.
Reduce dal successo internazionale del suo “Concerto al buio”, Picco è appena rientrato dal Giappone dove il suo brano “Hope at Sunrise”, scritto poco dopo il disastro naturale del marzo 2011, è diventato un progetto speciale al quale aderiscono importanti musicisti giapponesi
Picco sottolinea «Io non interpreto Bach, io non eseguo Bach. Semmai pongo la sua musica davanti a uno specchio e gioco a spostarne le rifrazioni verso altri specchi. Con due ingredienti principali: la pura improvvisazione, vera pratica barocca». E per viaggiare tra le note di Bach Picco utilizza due strumenti a cui il compositore ha dedicato la vita, clavicordo e clavicembalo, a cui aggiunge il pianoforte. Gli strumenti utilizzati da Cesare Picco sono un clavicordo libero modello Silbermann 1775 e un clavicembalo modello Paschal Taskin 1769 costruiti da Roberto Marioni. Il concerto è inserito anche nel cartellone della rassegna “Percuotere la mente”, di cui costituisce l’appuntamento conclusivo.
Dopo il concerto di Cesare Picco si avvicenderanno sul palco del Teatro degli Atti giovedì 11 agosto l’ensemble Armonia delle Sfere che proporrà “Il poeta di Bach”, con arie dalle Cantate sacre e dalla Passioni su testi del poeta Christian Friedrich Henrici detto Picander, autore prediletto dal compositore. Domenica 21 agosto La grandiosa Arte della Fuga sarà affidata ad un’esecuzione ripartita fra archi e clavicembalo con Ensemble Aglaia e infine al clavicembalista Francesco Cera il compito di concludere la rassegna (martedì 23 agosto) con le Suites francesi e il Concerto nel gusto italiano BWV 971.

Al microfono di Grazia Antonioli, il maestro Cesare Picco

ASCOLTA L'AUDIO